(Carsten Koall/Getty Images)

Un regalo di Natale al giorno: -10

Oggi bonus: non uno ma 21 piccoli regali, economici e divertenti, pensati per il temuto (o apprezzato) "Secret Santa"

(Carsten Koall/Getty Images)

Fra colleghi e amici, qualcuno lo avrà notato, è sempre più diffuso il Secret Santa (“Babbo Natale segreto”). Parliamo di un gioco natalizio che esiste in tutto il mondo e prevede che gruppi piccoli o grandi di persone, che possono anche non conoscersi tra loro, si scambino regali di Natale anonimi (in Nuova Zelanda ne hanno persino uno nazionale).

Nella versione più comune ognuno dei partecipanti estrae a sorte il nome di qualcun altro: quella sarà la persona per cui dovrà preparare un regalo. In teoria colui che dona dovrebbe rimanere anonimo, ma se il regalo è gradito, spesso il nome del donatore in qualche modo viene fuori. I regali che si fanno per i “Secret Santa”, però, non sono veri regali. Hanno in genere una o più di queste tre caratteristiche: sono molto economici, sono divertenti (soprattutto per la persona che li riceve), sono perlopiù inutili. La loro funzione si esaurisce generalmente nella serata dello scambio, con alcune nobili eccezioni.

Visto che il Post – per iniziativa dell’attivissimo desk Spirito Natalizio – il “Secret Santa” lo celebra eccome, è con una certa esperienza che abbiamo messo insieme per voi una lista di 21 piccoli regali con le caratteristiche giuste.

Una macchina fotografica usa e getta in bianco e nero
Contiene un rullino da 27 foto, in bianco e nero, ed è un oggetto grazioso. Prevedibilmente gli scatti saranno esauriti alla festa in cui la consiglierete, ma volete mettere il fascino vintage di aspettare lo sviluppo e la stampa per vedere se siete venuti bene. Costa circa 16 euro.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Carta da origami con pattern animali
Per chi si diletta negli origami è un pensiero carino: con queste carte potrà fare la tartaruga decorata proprio come il dorso di una tartaruga, o una zebra effettivamente zebrata. Se poi chi lo riceve non è pratico di origami, potrà sempre usarle per incartare i regali più piccoli del suo Natale, come fa una redattrice del Post i cui pacchetti sono sempre molto apprezzati. Costano 7 euro.

Un poster di pesci del Mediterraneo
Non si è mai troppo preparati sui pesci del Mediterraneo. Sapete forse i loro nomi anche in francese e tedesco, per esempio? Ecco, appunto. Costa circa 14 euro, ed è anche bello.

Sottobicchieri belli 
Ci sono due tipi di persone: quelli che accettano che il loro tavolo nuovo si rovini un po’ con l’uso, e quelli che per anni cercano invano di rinviare l’inevitabile, con grandi ansie. Per andare incontro agli amici della seconda categoria potete magnanimamente regalare loro questi sottobicchieri di sughero, che almeno sono belli.
No, non sono cubici, sono piatti ed esagonali. Il set da sei costa 22 euro. Ci sono anche di altri colori, ma sono un po’ più cari.

Un attrezzo per fare gyoza, ravioli cinesi e panzerotti
È un set da quattro pezzi di diverse dimensioni, da quella perfetta per il panzerotto a quella ideale per un raviolo cinese o un gyoza (il raviolo giapponese). Per quelli che sperimentano volentieri altre cucine ma frequentano solidamente anche la nostra. Costa 8 euro.

Sveglietta Casio vecchio stile
Per il ritardatario più ritardatario che conoscete, che apprezzi le cose dall’aspetto vintage. Costa 7 euro e c’è anche rossa, molto bella.

Custodie antifrode per carte di credito
Schermano le carte in modo che nessuno possa farvi pagare niente tramite contactless senza che ve ne accorgiate, per esempio. Per grandi viaggiatori e amici ansiosi. La confezione da cinque costa 6 euro. C’è anche rosa.

Confezione da 100 di occhi di plastica da incollare sulle cose
Non è tutto molto meglio, con gli occhi? Forse le uova no, ma il computer del collega scorbutico ne verrà senz’altro migliorato. La confezione da 100 costa 7 euro. Divertitevi ma lasciate stare il gatto di casa, dai.

Shampoo al wasabi
Per l’amico che vuole sempre solo unicamente mangiare al ristorante giapponese. Che almeno sia coerente e usi uno dei principali ingredienti anche per altro. La confezione piccola costa 12 euro.

Una tazza di alluminio che è anche un moschettone
Per chi va molto in campeggio e per chi perde tutto: una tazza leggerissima, che contiene 200 ml di liquido e che si può attaccare a uno zaino, o a una cintura. Costa 10 euro.

Spremitubetto per il dentifricio o le creme
Per chi vuole usare il proprio dentifricio o le proprie creme fino all’ultima goccia. Si può usare anche come velato messaggio minatorio per il coinquilino che schiaccia il tubetto nel mezzo, azione notoriamente vietata dalle leggi internazionali del coinquilinato. Costa 15 euro, ma ce n’è anche una versione più semplice, a 10.

Un walkman che trasforma le vecchie cassette in mp3
Un gesto affettuoso per chi è cresciuto con le vecchie audiocassette e non è ancora riuscito a separarsene: così potrà continuare ad ascoltare le vecchie compilation fatte in casa, ma anche trasferirle su dispositivi più contemporanei, volendo. Costa 16 euro.

Bacchette per imparare a usare le bacchette
Per chi non è proprio un campione, a usare le bacchette: sono tenute insieme da un animale che si può rimuovere, una volta che si è diventati campioni. Costano 9 euro.
Per chi si sente già fortissimo ci sono quelle che sembrano la spada laser di Kylo Ren di Star Wars.

Washi tape
Il washi tape è un nastro adesivo che in genere è decorato con disegni o fantasie geometriche, quindi è decorativo a sua volta, se applicato su altri oggetti. Può essere utile per fare pacchetti originali. Ma come, un regalo per fare pacchetti? Sì.
Questo set a tema cielo costa 9 euro, ma ne trovate centinaia, se cercate.

Libro di Strange planet
Strange Planet è un fumetto, in inglese, di Nathan W. Pyle, che racconta la stranezza delle interazioni umane (il balletto attorno ai regali di Natale, per esempio) e delle cose che facciamo (farci paralizzare dai gatti, ad esempio) attraverso coppie di piccoli alieni blu dagli occhi grandi. Pyle ha cominciato a pubblicare le strisce sul suo account Instagram, poi sono diventate tante e le ha raccolte in un libro. Fa molto MOLTO ridere alcuni redattori, e ne lascia completamente indifferenti altri. Date prima uno sguardo qui e decidete se fa per voi, o per il destinatario. Il libretto costa 13 euro, ben spesi.

Maschera per i piedi 
Per qualcuno che non troverebbe strano che un trattamento per i piedi si chiami “maschera”. O, se amate il caos, per qualcuno che lo troverebbe totalmente inaccettabile. Costa circa 3 euro.

Grow your own Jesus
Un pupazzetto di Gesù che messo in acqua aumenta miracolosamente di dimensioni.
Costa 12 euro, e ha una confezione bellissima. È il suo compleanno, d’altra parte.
Per atei, mettiamola così. Costa 12 euro.
(Se il tema è sensibile, sappiate che potete fare la stessa cosa col pupazzetto di un “milionario” e con – ahem – uno degli emoji più famosi)

Una spazzola per la barba
Per barbuti, intuirete. È una spazzola con setole di cinghiale — quella che consigliano un po’ tutti — con cui modellare la barba a proprio piacimento. L’aspetto migliora fin dai primi usi, ma non bisogna aspettarsi miracoli: cioè, se non si ha la barba non la farà crescere. Costa 7 euro. Si può usare insieme a questo balsamo al profumo di legno di cedro, eucalipto e rosmarino, che però costa un po’ di più.

Cavo lunghissimo per ricaricare l’iPhone
Un cavo caricabatterie da quasi due metri risolve un sacco di problemi. Da regalare alla persona che vedete più volte contorta in posizioni discutibili per poter usare il telefono mentre si carica. Quello da un metro e ottanta costa 12 euro. C’è anche per altri modelli di smartphone, ovviamente.

Una pianta vera a forma di a cuore
Per burberi e per romantici. Si chiama Hoya. Costa 8 euro.

Antistress spremipunti neri
Disgustoso, certo. Ma nel profondo è un’attività irresistibile per tutti. Costa 16 euro e sappiamo benissimo che segretamente lo volete.

Se nessuno degli oggetti in questa lista ti è piaciuto, hai guardato la lista per il Secret Santa del 2018? E i regali che ti abbiamo suggerito nei giorni scorsi? E le nostre altre liste?

– Regali che costano meno di 20 euro
– Regali tra i 21 e i 60 euro
– Regali tra i 61 e i 100 euro
– Regali un po’ più ecosostenibili
– Regali per bambini tra i 6 e i 10 anni
Regali per ragazzini tra gli 11 e i 13 anni

Altrimenti ci sono le liste dell’anno scorso e i regali che vi abbiamo suggerito a novembre:

20 idee per liberarsi a novembre dal pensiero dei regali di Natale

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.