La statua di Giulio Ricordi, compositore, che si trova vicino al Teatro alla Scala di Milano, a cui nel 2017 è stata messa una mascherina per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema dello smog (ANSA/MATTEO BAZZI)
  • Italia
  • lunedì 12 Novembre 2018

Dal 2019 a Milano non potranno più circolare le auto con i motori diesel più inquinanti

Tutto quello che c'è da sapere sul blocco dei diesel inquinanti a Milano, che entrerà in vigore il 25 febbraio

La statua di Giulio Ricordi, compositore, che si trova vicino al Teatro alla Scala di Milano, a cui nel 2017 è stata messa una mascherina per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema dello smog (ANSA/MATTEO BAZZI)

Il comune di Milano ha annunciato che a partire dal 25 febbraio 2019 entrerà in vigore il provvedimento “Area B” contro l’inquinamento in città, e che da oggi inizierà la campagna informativa per i cittadini. Il provvedimento consiste nel divieto di accesso alla grande zona che circonda il centro storico, denominata appunto area B, per i diesel euro 0, 1, 2 e 3 e per i veicoli alimentati a benzina euro 0, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30; il centro storico, invece, racchiuso dall’area B e denominato area C, è già una ZTL (Zona a traffico limitato) e il comune da più di un anno non vi permette l’accesso ai diesel euro 3 e euro 4 senza FAP (filtro antiparticolato), mentre gli altri mezzi privati possono accedervi solo a pagamento durante il giorno.

L’area B di Milano sarà la ZTL più grande d’Italia: includerà quasi 1,4 milioni di persone, ovvero il 97,6 per cento dei residenti nel comune, e corrisponde al 72 per cento del territorio comunale. Proprio perché interesserà quasi tutto il territorio comunale, in città inizierà oggi una campagna informativa su tutte le piattaforme: sul web, sui social, sugli schermi ATM nelle stazioni, sulle radio e tv locali e sui cartelli autostradali. Dal 25 febbraio saranno attivate delle telecamere in altrettanti varchi posti sulle  principali vie di accesso alla città, per poi passare a 98 telecamere entro la fine del 2019. L’intento del comune, iniziando con il provvedimento “Area B”, è di vietare progressivamente l’uso dei diesel in città entro il 2030.

Il sito del comune comunica che a breve sarà disponibile il sistema per controllare, inserendo la targa, se il proprio veicolo può accedere all’area B, così come si può fare già per l’area C. Intanto si consiglia di controllare la classe del proprio veicolo sul libretto.