I giocatori dell'Egitto a colloquio con l'allenatore argentino Hector Cuper (JORGE GUERRERO/AFP/Getty Images)
  • mini
  • venerdì 15 Giugno 2018

Mondiali 2018: Egitto-Uruguay in TV e in streaming

È la prima partita della giornata, si gioca nel primo pomeriggio a Ekaterinburg

I giocatori dell'Egitto a colloquio con l'allenatore argentino Hector Cuper (JORGE GUERRERO/AFP/Getty Images)

I Mondiali di calcio 2018 proseguono oggi nel primo pomeriggio con Egitto-Uruguay, ultima partita del primo turno del Gruppo A. L’incontro è in programma allo Stadio Centrale di Ekaterinburg, nella regione degli Urali, e il calcio d’inizio è previsto quando in Italia saranno le 14.00 (a Ekaterinburg invece saranno le 15.00).

Egitto-Uruguay sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Mediaset su Italia 1 e Italia 1 HD. Si potrà vedere anche sul canale Mediaset Extra FIFA World Cup con il commento speciale della Gialappa’s Band. Verrà trasmessa inoltre in streaming dal sito di Italia 1, raggiungibile da qui, o dal sito di Sportmediaset, raggiungibile da qui.

In Italia tutte le partite dei Mondiali 2018 verranno trasmesse in diretta e in chiaro da Mediaset, che ha ottenuto i diritti di trasmissione al posto della Rai. Nel corso della fase a gironi ci saranno anche quattro partite in un giorno, mentre di norma saranno tre, per poi diminuire a due nei primi turni della fase a eliminazione diretta. Mediaset le trasmetterà principalmente su Italia 1 o su Canale 20 mentre quelle più importanti dei gironi e tutte quelle della fase a eliminazione diretta verranno trasmesse su Canale 5.

Luis Suarez e Edinson Cavani, attaccanti dell’Uruguay, in allenamento con la nazionale (MARTIN BERNETTI/AFP/Getty Images)

C’è molta curiosità su questa partita. Sarà la prima dell’Egitto in una fase finale di un Mondiale dopo 28 anni; Mohamed Salah, uno dei migliori attaccanti al mondo, è riuscito a recuperare dal serio infortunio alla spalla che si era procurato nella finale di Champions League giocata contro il Real Madrid. Per precauzione però partirà dalla panchina. L’Uruguay invece arriva a questa Coppa del Mondo con una squadra competitiva, con molto talento distribuito fra i reparti e con un attacco di livello mondiale composta da Edinson Cavani del PSG e Luis Suarez del Barcellona. Entrambi i loro allenatori hanno avuto esperienze in Italia: negli anni Novanta Oscar Tabarez allenò il Milan e il Cagliari mentre l’argentino Hector Cuper, tecnico dell’Egitto, ha allenato l’Inter e il Parma fra il 2001 e il 2008.

? Il calendario
?? La fase a gironi
? Le 7 favorite

? Le maglie
? L’albo d’oro dei Mondiali