(Yui Mok - WPA Pool/Getty Images)
  • Mondo
  • sabato 19 maggio 2018

Si sono sposati

Foto e video del matrimonio reale tra il principe Harry e Meghan Markle, e di tutti quelli intorno

(Yui Mok - WPA Pool/Getty Images)

Il “royal wedding”, il matrimonio reale tra il principe britannico Henry del Galles e l’attrice americana Meghan Markle, si è tenuto oggi nella cappella di St. George del castello di Windsor, residenza della famiglia reale nella contea inglese del Berkshire. Da oggi, il principe Harry e Markle sono il duca e la duchessa di Sussex. Al matrimonio, sono entrati separatamente nella chiesa: prima lui, in divisa e accompagnato dal fratello William; poi lei, che è entrata in chiesa da sola, per essere poi accompagnata all’altare dal principe Carlo.

Tra i momenti più commentati della cerimonia c’è stato l’arrivo della regina Elisabetta II, la predica del vescovo afroamericano Michael Curry, molto lunga e appassionata, e “Stand By Me” cantata da un coro gospel britannico. Ma hanno riscosso il solito successo anche i tradizionali cappelli, cappellini e copricapi, mentre i social network si sono concentrati su una vecchia foto di Markle: ma senza cattiveria, a differenza di quanto era successo in altre occasioni.

Harry e Markle sono stati dichiarati marito e moglie subito dopo lo scambio degli anelli, dall’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby. L’abito da sposa di Markle era della stilista britannica Clare Waight Keller, la prima donna direttrice creativa della casa di moda francese Givenchy. Se volete recuperare i video salienti della giornata, questo è il posto per voi.

La predica di Curry è stata particolarmente lunga, e ha attirato molte attenzioni e commenti per il suo stile “americano” e distante dalla tradizionale sobrietà delle cerimonie reali britanniche. “Love is the way”. Markle, che è californiana, è nata da un padre bianco e una madre afroamericana, e in molti hanno sottolineato che il matrimonio si è distinto per le molte persone nere ad avere avuto un ruolo centrale: oltre a Curry c’era Sheku Kanneh-Mason, 19enne talentuoso violoncellista che ha suonato tre brani in chiesa alla fine del matrimonio, e buona parte del Kingdom Choir.

Dopo il matrimonio, gli sposi hanno fatto un lungo giro in carrozza a Windsor, passando in mezzo alle migliaia di persone riunite per l’occasione. Hanno poi partecipato a un rinfresco al castello di Windsor, seguito da un altro offerto dalla regina nella St George’s Hall. In serata è prevista una festa con 200 ospiti a Frogmore House, offerta dal principe Carlo.

I primi ospiti si erano visti intorno alle 11: tra gli altri, c’erano David e Victoria Beckham, l’attore Idris Elba, Oprah Winfrey, Serena Williams, i coniugi Clooney, il fratello della principessa Diana, Charles Spencer, e una ex fidanzata del principe Harry, Chelsy Davy. Contrariamente a quello del principe William e Kate Middleton – sono già passati sette anni, e “la sposa era bellissima” – per questo matrimonio non è stata organizzata una cerimonia ufficiale ma privata, perché Harry è sesto nella linea di successione al trono britannico e difficilmente diventerà re.

Il “royal wedding”, spiegato bene

Prima della cerimonia, seguita da milioni di persone in tutto il mondo, la stampa aveva scritto, raccontato e speculato su ogni particolare delle nozze: uno degli argomenti preferiti è rimasto l’abito della sposa, ma c’è stato un grosso filone, scandalistico e spesso sgradevole, che ha riguardato la famiglia di Meghan Markle.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.