Debora Serracchiani ha vinto in Friuli

Ha superato di pochi voti il candidato del centrodestra, Renzo Tondo, mentre il M5S ha perso molto rispetto alle politiche

Debora Serracchiani, candidata del centrosinistra, è stata eletta presidente del Friuli Venezia Giulia: ha ottenuto il 39,39 per cento dei voti, superando di poco il candidato del centrodestra, e presidente uscente, Renzo Tondo che ha ottenuto il 39 per cento. Terzo è arrivato invece Saverio Galluccio, candidato del Movimento 5 Stelle con il 19,21 per cento. La differenza tra i due sfidanti principali è stata dunque minima e si è andata riducendo sempre di più negli ultimi minuti dello scrutinio. Va ricordato però che alle elezioni regionali non esiste il ballottaggio, dunque vince chi ottiene anche solo un voto in più rispetto al secondo.

La vittoria di Debora Serracchiani e della coalizione del centrosinistra rimane comunque sorprendente, dato che in pochi consideravano la candidata del Partito democratico in grado di giocarsela e addirittura di battere Renzo Tondo, non solo per la popolarità del presidente uscente, ma anche perché si pensava che il PD avrebbe pagato i due mesi di stallo elettorale (e i due giorni della disastrosa gestione del centrosinistra sul Quirinale).

L’altro dato sorprendente è il risultato del Movimento 5 Stelle, alla prima prova elettorale dopo l’esplosione delle politiche. Il Movimento 5 Stelle alle politiche aveva ottenuto il 27 per cento, mentre in questa elezione ha ottenuto il 13,75 per cento. Il suo candidato presidente, Saverio Galluccio – che avrebbe dovuto contendere il secondo posto a Serracchiani, secondo le previsioni – ha ottenuto un risultato al di sotto delle attese.

Foto: Debora Serracchiani (LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.