• Italia
  • domenica 2 Dicembre 2012

Il giorno del ballottaggio

La cronaca della giornata in cui il centrosinistra ha scelto il suo candidato tra Bersani e Renzi

Questa mattina alle 8 si sono aperti i seggi per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra, dopo il primo turno di domenica scorsa in cui il segretario del PD Pier Luigi Bersani ha ottenuto il 44,9 per cento e Matteo Renzi il 35,5 per cento. I seggi resteranno aperti fino alle 8 di sera. Entrambi i candidati hanno votato questa mattina a Piacenza (Bersani) e a Firenze (Renzi). I primi dati sull’affluenza parlano di un lieve calo dei votanti rispetto al primo turno, in cui hanno votato 3.107.568 persone di cui circa 15 mila all’estero. Qui il liveblog del Post con i risultati elettorali.

***

19.18 – In televisione, sarà possibile seguire lo spoglio dei risultati delle primarie in diversi modi: Sky e TGCOM24 partiranno con la diretta alle 20 (sono entrambi visibili online qui e qui). Sulla RAI ci sarà uno speciale del TG2 a partire dalle 21, mentre su La7 uno speciale del telegiornale di Enrico Mentana inizierà alle 21.30. Le reti Mediaset in chiaro non dedicano all’evento alcuna programmazione particolare.

19.04 – Marco Castelnuovo, giornalista della Stampa, riporta su Twitter una dichiarazione di Massimo D’Alema.

 

18.40 – Il Coordinamento nazionale delle primarie del centrosinistra è formato da quattro membri: Nico Stumpo (coordinatore), Sergio Boccadutri, Gian Pietro Dal Moro e Gerardo Labellarte.

18.30 – Il Coordinamento nazionale delle primarie Italia Bene Comune dice che i votanti alle 17.30 sono stati circa 2,3 milioni. Alla stessa ora di domenica 25 novembre avevano votato circa 2.450.000 persone.

18.15 – Repubblica dice che è finito il voto e lo scrutinio nel seggio di Mosca, in Russia (dove ora sono le 21 passate): ha vinto Bersani 35 a 3.

17.20 – Intanto, ieri Beppe Grillo ha annunciato con un post sul suo blog che la prossima settimana si terranno primarie online per la scelta dei candidati parlamentari alle prossime elezioni politiche.

16.20 – Nicola Danti, responsabile per la Toscana dei comitati di Matteo Renzi, ha detto ai giornalisti: «Non pensiamo ad alcun ricorso. Questa sera conosceremo sicuramente il nome del candidato premier del centrosinistra».

15.55 – Lo staff di Adesso Partecipo, il sito della campagna elettorale di Matteo Renzi, ha inviato poco fa alle persone registrate al sito un’email per invitare gli elettori a votare.

Attenzione, affluenza in netto calo, come ovvio viste le regole. Se ritorniamo tutti a votare, vinciamo.

Forza! Proviamoci, è fattibile. Adesso.

15.45 – Luigi Berlinguer, il presidente del collegio dei garanti delle primarie del centrosinistra, ha detto a Sky Tg24 che «le operazioni di voto si stanno svolgendo regolarmente» e ha assicurato che i problemi che ci sono stati questa mattina all’apertura dei seggi a Firenze sono stati risolti. In alcuni seggi le operazioni di voto erano iniziate con ritardo a causa di un problema organizzativo dei sistemi informatici in cui era memorizzata la lista di chi aveva diritto di voto. Prima di far votare le persone, alcuni presidenti di seggio hanno dovuto aspettare che gli venissero portati i registri cartacei del primo turno usati domenica scorsa. I rappresentanti del Partito Democratico di Firenze hanno detto sarà presentata «una denuncia per truffa contrattuale» nei confronti della società incaricata di redigere i registri con l’elenco degli elettori che non sarebbero stati consegnati con puntualità, ha riportato il Sole 24 Ore.

15.02 – Il profilo di Bersani su Twitter ha pubblicato un’altra foto del voto.

 

14.16 – Il coordinamento nazionale delle primarie ha detto che alle 12 ha votato circa un milione di persone. Alle 13.30 del 25 novembre il dato dell’affluenza era stato di circa un milione e trecentomila votanti.

14.14 – Intanto, oggi si vota anche un altro ballottaggio: quello per le elezioni presidenziali in Slovenia, dopo una sorpresa al primo turno che ha smentito tutti i sondaggi.

13.40 – Ha votato anche Nichi Vendola, che al primo turno aveva ottenuto il 15,6 per cento.

 

13.33 – Intanto, tirando le fila di quello che ha mostrato la campagna per le primarie del centrosinistra, Angelo Panebianco scrive in prima pagina sul Corriere del possibile riavvicinamento tra l’idea definita di sinistra che è sempre stata propria della politica italiana, e quella più estesa e fluida con cui si parla di sinistra nel resto del mondo.

13.06 – La foto del voto di Bersani, questa mattina alle 11.15 a Piacenza.

13.02 – Il tweet con cui Matteo Renzi ha annunciato di essere andato a votare questa mattina a Firenze, alle 9.15.

 

12.56 – La Stampa riporta una nota rilasciata alle agenzie da Nicola Danti, responsabile dei comitati per Renzi in Toscana. Secondo Danti: «Dall’apertura dei seggi fino ad ora persistono in Toscana casi gravissimi, che mettono a rischio la validità del voto in numerosissimi seggi. In molti seggi fiorentini mancano i registri del primo turno, nel Comune di Fivizzano sono stati impropriamente trattenuti i cedolini del 25 novembre e consegnati nuovi oggi, a Grosseto vengono segnalati numerosi casi di doppi elenchi». Danti, quindi, chiede «al coordinamento toscano delle primarie di intervenire immediatamente per ripristinare condizioni minime di legalità in tutta la regione. Per ora denunciamo una situazione intollerabile di disorganizzazione, speriamo che non si tratti di altro».

12.45Secondo i dati diffusi ieri intorno alle 22 dal Comitato nazionale dei garanti, sono state accettate in tutto 7.094 richieste di registrazione al ballottaggio. Secondo il sito votodomenica.it, soltanto tramite il suo sistema sono state inviate 128.733 richieste di registrazione. Secondo l’agenzia Adnkronos, a Milano sarebbero state accolte 200 richieste su 14.300, a Roma 1849 su 17.847 e Firenze soltanto 10 su oltre 10 mila.

11.50 – Gad Lerner e Oscar Farinetti hanno scritto ieri su Repubblica le ragioni per cui oggi voteranno rispettivamente per Bersani e Renzi.

11.37 – I risultati definitivi del primo turno, provincia per provincia. Riassumendo: Bersani 44,9 per cento, Renzi 35,5 per cento, Vendola 15,6 per cento, Puppato 2,6 per cento e Tabacci 1,4 per cento.

11.25 – Pochi giorni fa abbiamo riassunto le modalità di voto al ballottaggio: possono votare tutte le persone che si sono registrate entro lo scorso 25 novembre e chi si è preregistrato sul sito delle primarie entro quella data, ma poi non ha partecipato al primo turno. Le registrazioni sono state riaperte il 29 e 30 novembre, ma una percentuale molto ridotta di richieste – fatte di persona, via fax o via mail – è stata accolta, dopo le polemiche sul sito VotoDomenica.it creato dai renziani. I coordinamenti provinciali dovevano comunicare esplicitamente che la richiesta era stata accettata entro il primo dicembre: in caso contrario questa doveva essere considerata non accolta.

— — —

Oggi si vota per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra, dopo il primo turno di domenica scorsa in cui il segretario del PD Pier Luigi Bersani ha ottenuto il 44,9 per cento e Matteo Renzi il 35,5 per cento. I seggi sono aperti dalle 8 del mattino alle 8 di sera. Durante la settimana ci sono state diverse polemiche sulle modalità di registrazione per chi voleva partecipare al ballottaggio senza aver partecipato al primo turno e senza essersi preregistrato entro il 25 novembre. Il numero complessivo dei votanti al primo turno è stato 3.107.568, di cui circa 15 mila all’estero.