• Mondo
  • martedì 27 Marzo 2012

Al Jazeera non trasmetterà il video della strage di Tolosa

Lo aveva ricevuto per posta, forse da un complice di Mohamed Merah, e Sarkozy aveva chiesto di non diffonderlo

Aggiornamento delle 14.10
Al Jazeera ha da poco annunciato sul proprio canale televisivo che non diffonderà il video della strage di Tolosa girato da Mohammed Merah. Il documento, hanno spiegato i responsabili dell’emittente, “non aggiunge alcuna informazione e non rispetta i requisiti del nostro codice etico”.

— —- —

I responsabili di Al Jazeera hanno annunciato di aver ricevuto un video che mostra la strage davanti alla scuola ebraica di Tolosa (Francia), girata dal suo autore Mohamed Merah. L’emittente non ha ancora deciso se trasmettere o meno il filmato, sul tema si stanno confrontando i suoi dirigenti e sarà necessario ancora tempo prima di arrivare a una decisione definitiva. Dalle notizie circolate fino a ora, pare che il video mostri chiaramente i momenti principali dell’azione condotta da Merah davanti alla scuola di Tolosa, dove uccise tre bambini e un insegnante di 30 anni lunedì 19 marzo. Accusato anche di essere l’autore di un’altra serie di omicidi sempre a Tolosa e nella zona di Montauban, Merah fu rintracciato in un appartamento della città francese e ucciso dopo oltre 30 ore di trattative con la polizia.

Oggi il presidente francese Nicolas Sarkozy ha chiesto ai mezzi di comunicazione di non trasmettere il video dell’attacco. «Chiedo a tutti coloro che sono a capo dei canali televisivi e che sono in possesso di queste immagini di non trasmetterle nel rispetto delle vittime e del paese» ha detto Sarkozy durante un incontro con i poliziotti e le autorità che nei giorni scorsi si sono occupati del caso Merah. Anche i parenti delle persone uccise da Merah hanno chiesto che il video non sia trasmesso.

«Non siamo una emittente che fa del sensazionalismo, non vogliamo diffondere immagini senza valutarne possibili rischi e conseguenze» ha spiegato Zied Tarrouche, il responsabile di Al Jazeera nel corso di una intervista concessa al canale francese TF1. Il video è stato inviato ad Al Jazeera su una chiavetta USB mercoledì scorso, quando erano già iniziate le trattative per convincere Merah ad arrendersi e a uscire dal suo appartamento. Secondo gli investigatori è quindi molto probabile che il video sia stato inviato da un complice, che non è stato ancora identificato.

foto: KENZO TRIBOUILLARD/AFP/Getty Images