• Mondo
  • martedì 1 marzo 2011

Il ministro della Difesa tedesco si è dimesso

Guttenberg era stato accusato di aver copiato la sua tesi di dottorato del 2007

Il ministro della Difesa tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg si è dimesso oggi in seguito alle accuse di aver plagiato la sua tesi di dottorato, risalente al 2007. Guttenberg ha detto ai giornalisti di non essere più in grado di farsi carico dei doveri di ministro. Ha ammesso di aver compiuto dei «gravi errori» nello stilare la tesi ma ha precisato di non aver mai copiato intenzionalmente. La scorsa settimana l’università di Bayreuth – in cui Guttenberg si era laureato – gli aveva revocato il titolo di dottorato, dopo aver aperto un’indagine interna per verificare le accuse di plagio.

ll caso era scoppiato una decina di giorni fa, quando Andreas Fischer-Lescano, professore di legge all’università di Brema, aveva accusato Guttenberg di aver usato nella tesi stralci di altri studi accademici e articoli di giornali senza citarne la fonte. Durante quello che ha definito un “controllo di routine”, Fischer-Lescano aveva scoperto nella tesi del ministro molte somiglianze con altri testi. Dopo un’ulteriore indagine il professore si è convinto che la tesi presenti molti esempi di “plagio sfacciato, compresi dei passaggi fondamentali”. Il giornale tedesco Süddeutsche Zeitung ha pubblicato su internet la tesi di Guttenberg, evidenziando i passaggi incriminati e affiancando i brani che sarebbero stati copiati.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.