• venerdì 4 Febbraio 2011

Wikileaks candidata al premio Nobel per la Pace 2011

Una candidatura simile a quella di Internet dell’anno scorso, ma più legata al ruolo dell’organizzazione, e del suo capo

Snorre Valen, un giovane deputato norvegese, ha lanciato la proposta di candidare Wikileaks al Nobel per la Pace 2011. Manca tempo, ma la notizia ha sollevato un certo dibattito, simile a quello che aveva accompagnato la candidatura di Internet da parte del mensile Wired, l’anno scorso. Lo stesso Wired ricorda un post sul blog di Alessandro Gilioli, che proprio sulle polemiche legate all’astrattezza di Internet aveva proposto per il premio l’organizzazione e il suo capo, Julian Assange. Anche per un altro blogger, Luca Conti, Wikileaks è qualcosa di pù concreto, e nello scenario geopolitico attuale una candidatura del genere ci può stare. Secondo il sito americano Gawker invece, prima di meritare il premio per il contributo alla libertà di parola nel mondo, Wikileaks dovrebbe rimangiarsi le accuse di diffamazione al Guardian per il suo libro su Assange.