• venerdì 4 Febbraio 2011

Gli alleati scomodi degli Stati Uniti

Nella lista di Foreign Policy i leader di Arabia Saudita, Yemen, Giordania, Etiopia, Uganda, Uzbekistan, Kazakistan e Vietnam

Con la crisi in Egitto ancora aperta, Foreign Policy si è interrogato sull’opportunità, da parte degli Stati Uniti, di sostenere al potere alcuni “uomini forti” – parafrasi di dittatori, diciamo – in nome della stabilità di determinate aree, e ha compilato delle schede con altre otto partnership imbarazzanti. Ecco l’elenco, con il link diretto alla pagina su Wikipedia di ciascun leader e alla scheda di Foreign Policy:

Re AbdullahArabia Saudita

Ali Abdullah SalehYemen

Re Abd Allah IIGiordania

Meles ZenawiEtiopia

Yoveri MuseweniUganda

Islam KarimovUzbekistan

Nursultan Äbişulı NazarbaevKazakistan

Nguyễn Tấn DũngVietnam