• Italia
  • lunedì 6 Dicembre 2010

Il doppio stipendio dei magistrati fuori ruolo

L'inchiesta di Report sulla legge che permette ad alcuni magistrati di accumulare stipendi per lavori che non fanno

Ogni puntata di Report è, tra molte altre cose, un album degli sprechi e delle cose che non funzionano in Italia. La puntata di ieri, oltre all’inchiesta sulla Croce Rossa, conteneva un’inchiesta più breve che è praticamente un caso di scuola: racconta di come in Italia alcuni magistrati, prestati temporaneamente ad altri incarichi, continuano a percepire lo stipendio – spesso sontuoso: centinaia di migliaia di euro l’anno – relativo alla loro precedente professione. Per non parlare del fatto che quel “temporaneamente” spesso significa anni, a volte decenni. Per non parlare del fatto che una legge del governo Berlusconi permette a questi magistrati, che vengono definiti “fuori ruolo”, di usufruire degli scatti di anzianità e delle promozioni per gli incarichi che non svolgono.

Il tutto è spiegato in meno di un quarto d’ora, e non manca la consueta carrellata di personaggi imbarazzati e imbarazzanti.