abusivismo

Cartoline: via Arenula

Paletti, now! In quale altro posto della Via Lattea può succedere una cosa del genere? Tutti i giorni, per tutto il giorno: macchine del Ministero di Giustizia, che è lì vicino, taxi, sirenati vari che passano sul marciapiede del capolinea

Roma città apetta

Malaroma segnala, con qualche supporto fotografico, un certo ritorno delle apette pubblicitarie. Solito piccolo glossario, perché Internet è uno strumento globale e si può leggere da tutto il mondo: si tratta di pubblicità (o qualcosa che gli somiglia) che vengono

Decorare

Vi ricordate che il 2010 era l’anno del decoro, no? Ce l’abbiamo ancora sotto gli occhi. Una delle questioni era quella dei pittori di piazza Navona. Forse non proprio la stra-priorità della piazza, visto che il suo lato sud sembra

Aggiornamento camion-bar

Stiamo nella fase in cui la goccia ha fatto traboccare il vaso, quindi non succederà niente. A quanto pare, però, i camion-bar hanno sgravato di brutto la notte di Capodanno, sfruttando la parte camion e spostandosi in massa a piazza

Aggiornamento Cartellopoli

Avete donato qualcosa a Cartellopoli? Siete comunque ancora in tempo, la raccolta fondi sta proseguendo. E prosegue anche il silenzio dei grandi media, se non per l’articolo comparso qualche giorno fa sul Corriere, e un altro più recente sull’Unità. D’altro

Mercato parallelo

Malaroma ha realizzato un bel video sul commercio ambulante illegale nel centro di Roma, tra cartoni e venditori di ombrelli. Uno di quei video che ti fa fermare per un attimo a riflettere su quali sono i numeri, invece di

Aggiornamento Cartellopoli

Mentre buona parte della stampa continua a tacere sulla vicenda Cartellopoli, praticamente tutti i blog antidegrado ne stanno parlando (e qui i blog antidegrado sono molti), e la raccolta fondi per le spese legali si arricchisce ogni giorno di nuovi

Aggiornamento Cartellopoli

Non direttamente su Cartellopoli perché è ancora oscurato, ma sui blog vicini alla sua galassia sono comparsi appelli per le spese legali e per rendere più strutturata la battaglia. Si può donare tramite PayPal da questo link. Nel frattempo, cosa

Prezzi popolari

Non è la prima volta che Il Messaggero va a sporcarsi le mani e a fare quello che dovrebbe chiamarsi ordinariamente giornalismo, ma che con espressione quasi sminuente viene definito “stile Iene”, o “giornalismo alla Striscia la Notizia” (a proposito:

Cartellopoli oscurato

Da qualche giorno il sito Cartellopoli non era più raggiungibile. Ieri si è scoperto che è sotto sequestro preventivo del Tribunale di Roma, a seguito della denuncia di una ditta. In pratica, secondo l’accusa le attività di Cartellopoli sarebbero state

In castagna

Conoscete tutti la storia di Al Capone, no? Ebbene, forse anche qui ci riusciamo a sbarazzare dei caldarrostari grazie a un motivo collaterale: allacci della luce con cavi svolazzanti e spine non a norma. La denuncia è del Messaggero. Da

Siamo tutti Massimo Inches

Il “siamo tutti” di oggi è per Massimo Inches, coraggioso consigliere municipale del 2° Municipio. Eravamo già stati parzialmente Massimo Inches nella vicenda di Rita Serafini, la signora che aveva denunciato i signori del marciapiede su viale Parioli. Questa volta

Togliere le castagne

Il Corriere si sta specializzando nell’asse longitudinale del centro che va da piazza Augusto Imperatore verso sud. Dopo aver seguito con attenzione le vicende del camion-bar dell’Ara Pacis, oggi arriva a largo Argentina, dando voce all’Associazione abitanti del centro storico

Te salutant

Diciamo la verità: a Roma non ci va malissimo in quanto a “botteghizzazione” dei luoghi turistici. L’indice principale tra il bene e il male è il gioco delle tre carte: a Montmartre lo fanno, sulla Rambla di Barcellona pure, qui

Siamo tutti Antonio Guidi

Con i bancarellari non si scherza. Quello che è successo ad Antonio Guidi, delegato del sindaco per le Politiche della disabilità, la dice tutta sul livello di criminalità, vera, che interessa il settore. Qualcuno è entrato in casa sua, forzando

Arrocco

Questo è il video definitivo pubblicato da Oipa e Lav sulla condizione dei cavalli che trainano le botticelle. È stato presentato ieri insieme a 5.000 firme raccolte da 18 associazioni. Ora sta a muovere al Comune, che nel frattempo ha

Carta perde

La manifestazione anti-cartelloni di sabato scorso è stata come detto sospesa a causa della convocazione di una riunione per presentare il Piano regolatore degli impianti. La novità concettuale è che si sta davvero muovendo qualcosa, quella pratica al momento questa:

Indietro popolo

Era tutto pronto, eravamo tutti pronti per la più grande manifesazione contro gli impianti pubblicitari abusivi dal dopoguerra – si dice così di solito, ma in realtà anche da molto prima -. Anche la sede era perfetta: piazza Mazzini, con

Che si dice a Roma?

Una rubrica per chi, messo alle strette, si trova a dover rispondere alla fatidica domanda Due settimane molto intense, su vari fronti, così come intensa è sempre la vita cittadina. Noi qui abbiamo fretta, camminiamo veloce e non abbiamo tempo

Furia

Forse questa è la volta buona che eliminano veramente le botticelle. Io ci credo. I vetturini hanno passato il segno, e la pressione è troppo forte. L’ultimissima è una serie di violazioni accertate dall’Ente nazionale protezione animali, che ha chiesto

Baraccopoli

Ancora una storia di disperazione che arriva da un campo nomadi, e dal racket dei disperati collegato all’affitto delle baracche. Un ragazzo rumeno che si era rifiutato di pagare i 300 euro al capo campo è stato picchiato, mentre una

Cavallo non donato

Eliminare il problema delle botticelle revocando a una a una le licenze potrebbe essere anche un’idea. Dopo quella per il vetturino che ha picchiato una ragazza, l’ultima è stata ritirata dopo che sono stati chiesti 550 euro a due finti

Cartoline

Non solo camion-bar, ma anche camion-borse. Qui siamo a via di Porta Angelica, strada che unisce il Colonnato di Piazza San Pietro con piazza Risorgimento, praticamente a metri 1 dal Vaticano. Seppure il centro di Roma non sia mai stato

Botticelle e botte

Dopo l’aggressione da parte di un vetturino a una ragazza che aveva chiesto a cosa servisse la retìna sugli occhi di un cavallo, tornano al centro dell’attenzione le botticelle. Il Comune sta valutando la sospensione della licenza al conducente coinvolto,

Rom città aperta

Dopo la tragedia della morte del bambino nel campo nomadi abusivo alla Magliana, si annuncia ora, con il solito schema italico del “fatto-provvedimento”, l’intensificarsi di un programma di chiusure, a cominciare da quelli più piccoli, stimati – sedetevi – in