(AP Photo/Kathy Willens)

Un regalo di Natale al giorno: -5

L'adozione a distanza di un alveare per sostenere gli apicoltori, tutelare le api e rifornirsi di miele

(AP Photo/Kathy Willens)

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

Tra le mail ricevute dalla redazione di Consumismi a proposito dei regali di Natale, quest’anno ce n’è stata più di una in cui si chiedevano consigli per regalare “qualcosa di sostenibile”. Purtroppo non esiste un’etichetta che indichi in modo inequivocabile se un oggetto è stato progettato, fabbricato e distribuito seguendo determinati criteri ambientali e sociali, e non è sempre facile capirlo da soli, perché bisognerebbe tenere conto di moltissimi aspetti. Ci sono però dei regali per cui questa operazione è più semplice, perché vengono da attività in cui l’impatto ambientale non deve essere ridotto, dato che è positivo. È il caso, per esempio, di 3Bee e Beeing, due startup che si occupano di sviluppare e vendere sistemi tecnologici per l’apicoltura e che parallelamente alla loro attività principale hanno creato una rete di apicoltori e un sistema per adottare a distanza gli alveari. L’obiettivo è aiutarli a sostenere i costi dell’attività e salvaguardare la sopravvivenza delle api, che hanno un ruolo importante nell’equilibrio degli ecosistemi naturali grazie alla loro attività di impollinatrici, ma la cui sopravvivenza come specie è messa a rischio dai pesticidi e da alcune attività umane.

Su 3Bee si può regalare un alveare andando a questa pagina: si può scegliere un piano con un costo che va da 21 a 100 euro (in base alla quantità di miele che viene spedito), l’alveare che si vuole adottare in base alla regione in cui si trova e al tipo di miele, e la durata dell’adozione (1, 2 o 3 anni). Cliccando su “Adotta” e poi su “È un regalo” si riceve un attestato che si può stampare e presentare come biglietto il giorno dello scambio dei regali e si può programmare il giorno in cui far ricevere una mail alla persona che riceverà il regalo, in modo che possa accedere con i propri dati e scegliere l’indirizzo a cui ricevere il miele.

(La confezione di carta riciclata ha un’illustrazione sul davanti e può essere aggiunta al momento della conferma di adozione sul sito di Beeing pagando un sovrapprezzo di 6 euro)

Anche sul sito di Beeing si può selezionare la regione in cui si trova la persona che riceverà il regalo (in modo che i trasporti siano ridotti al minimo), l’apicoltore, quanto spendere (si va dai 29 ai 119 euro) e, se c’è la disponibilità, anche il tipo di miele. Anche in questo caso bisogna cliccare su “È un regalo” e inserire la mail della persona che riceverà la conferma di adozione e tutte le informazioni: la consegna del miele non è garantita entro Natale ma si riceve in 24 ore un attestato da stampare e presentare il giorno dello scambio dei regali. Nei pacchetti di Beeing, a partire da quello da 29 euro, è incluso anche un sacchetto con i semi di fiori “amici delle api” da coltivare nel proprio giardino o sul proprio balcone per creare un piccolo habitat per le api che passeranno di lì.

– Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:

– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali da fare a bambine e bambini
– 15 regali di Natale per la “generazione Z”
7 idee per fare un regalo senza comprare niente
E se ancora non hai trovato quello che cerchi puoi sempre guardare tra le idee dell’anno scorso.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.