Harry Potter riceve in regalo il mantello dell'invisibilità che apparteneva a suo padre ("Harry Potter e la pietra filosofale", 2001)

Un regalo di Natale al giorno: -6

Sette idee per fare un bel regalo senza comprare niente

Harry Potter riceve in regalo il mantello dell'invisibilità che apparteneva a suo padre ("Harry Potter e la pietra filosofale", 2001)

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

Il regalo di oggi è una raccolta di consigli per chi quest’anno non vuole o non può spendere soldi in regali di Natale, ma ha comunque tempo e voglia di dedicarcisi. Il tempo, precisamente, è la prima cosa gratis che potete regalare, per esempio facendovi venire un’idea per passarlo insieme in modo originale, oppure offrendo il prodotto di un vostro talento o una vostra competenza: che sia un massaggio thailandese, una canzone, un dipinto o una sciarpa fatta ai ferri. Qui sotto trovate altre 7 idee: alcune adatte anche a chi non ha tempo e altre a chi non ha talenti impiegabili in un regalo. Per dare forma ai regali più astratti potete fare un biglietto che sia all’altezza delle vostre doti artistiche e adatto a finire insieme agli altri pacchi sotto l’albero.

Un buono per un favore
È un classico che fa sempre comodo. Qualche anno fa, per il Secret Santa del Post, un redattore aveva regalato un buono per la correzione dei refusi di 10 articoli a scelta. Il redattore che aveva estratto a sorte quel regalo era noto per essere particolarmente prolifico nei suoi pezzi e il redattore che aveva fatto il buono se n’era immediatamente pentito. Quindi pensateci bene prima di decidere quanti piani di scale a piedi con i sacchetti della spesa, quante ore di babysitting, quante camicie da stirare o quanti passaggi in macchina inserire nel vostro buono. E ricordatevi che regalare un buono per fare delle cose che vi spettano già di dovere non vale.

Talee
Cioè usare le piante che già si hanno in casa, tagliarne delle parti che mettano radici e regalarle. La pianta più facile con cui farlo è sicuramente il pothos, che è molto comune e da cui è facilissimo ricavare talee e farle crescere. Altrimenti il chlorophytum comosum o falangio, detta anche pianta ragno, che fa dei lunghi rami da cui nascono spontaneamente delle nuove piccole piante con delle piccolissime radici, che possono essere tagliate e rimesse in terra. O la pilea, detta anche pianta delle monete, che fa dei figliolini alla base della pianta madre, nella terra: per farli crescere autonomamente basta separarli e metterli in un contenitore d’acqua. Una redattrice del Post ha raccontato che la talea di papiro che ha ricevuto in regalo l’anno scorso è diventata in poco tempo una pianta altissima: non pensava, ma farla crescere è una cosa che le ha dato grande gioia.

Un albero genealogico
Nella sezione Storie/Idee del Post, Ludovica Lugli ha recentemente raccontato in modo piuttosto dettagliato che tipo di ricerca ha fatto e che strumenti ha usato per risalire a 18 dei suoi bisarcavoli, cioè i nonni dei suoi bisnonni. Se l’idea di regalare una ricerca di questo tipo vi piace, potete fare come lei e poi stampare l’albero genealogico oppure, se ve la sentite, disegnarlo voi. È un regalo che potrebbe piacere soprattutto a fratelli e sorelle, cioè persone con cui condividete tutti gli antenati.

Una playlist musicale
È una buona idea se siete appassionati di musica e c’è una persona che vi chiede spesso consiglio su cose da ascoltare e che magari ha gusti ben precisi che voi ormai avete imparato a conoscere. Su Spotify si possono creare playlist anche senza un account Premium, ma bisogna registrarsi.

Altre playlist
Se non siete abbastanza appassionati di musica da regalare una playlist, potete comunque dedicarvi a liste di altro tipo. Per esempio, a qualcuno che si è da poco iscritto a una piattaforma di streaming di cui voi conoscete a memoria il catalogo, potete regalare una lista di film o di serie che voi considerate adatte ai suoi gusti e fargli risparmiare il tempo della ricerca. Nel caso delle serie, potete farvi ispirare dai nostri articoli sul tema o alle serie più belle di quest’anno secondo il New York Times, mentre per quanto riguarda i film vi consigliamo di dare un occhio a questo gruppo Facebook che raccoglie film notevoli del catalogo di Netflix che compaiono difficilmente tra i suggeriti. Lo stesso si può fare con Audible o Storytel, se conoscete qualcuno che si è iscritto da poco o che riceverà un abbonamento proprio per Natale: per aiutarvi potete percorrere a ritroso la nostra rubrica sulle novità mensili più interessanti, dove si trovano peraltro anche molti podcast gratuiti per chi non ha abbonamenti.

Una cosa usata
Pochi giorni fa sul New York Times è uscito un articolo sul regifting, cioè il regalare cose usate, in cui si dice che se anche inizialmente potrebbe sembrare di cattivo gusto è una delle scelte più sagge e sostenibili che si possano fare. Alcuni esempi di regali usati che potreste valutare: un vostro maglione che quella vostra amica pensa che sia bellissimo e che voi avete smesso di usare, un bel libro che avete letto ma di cui non vi dispiace liberarvi (perché avete poco spazio o perché non siete affezionati ai libri che avete già letto) e un tostapane praticamente nuovo che avete usato due volte e che sarebbe molto più valorizzato in un’altra famiglia. Ovviamente bisogna pensarci bene ed evitare di regalare cose a caso che facciano pensare a un semplice “riciclone”.

Un corso di pizza in teglia
Alice Pizza è una pizzeria nata a Roma che negli anni ha aperto in molte altre città italiane e non solo. La sua accademia offre corsi gratuiti di due ore a Milano e Roma, il martedì sera per gli adulti e il sabato mattina per le famiglie con bambini dai 7 anni in su. Un redattore che l’ha fatto ha detto che è stato interessante e che con l’impasto che si è portato a casa dopo la lezione è riuscito a fare una pizza molto simile a quella di Alice, che secondo lui è tra le migliori pizze al taglio tra quelle – poche – che si trovano a Milano. Per sapere le date disponibili e prenotarsi bisogna contattarli all’indirizzo mail corsiaccademia@alicepizza.it indicando nome, cognome e numero di telefono.

– Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:
– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali da fare a bambine e bambini
– 15 regali di Natale per la “generazione Z”
E se ancora non hai trovato quello che cerchi puoi sempre guardare tra le idee dell’anno scorso.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.