Archivio della polizia di Stoccarda
  • Mondo
  • giovedì 21 Ottobre 2021

La volta che la svastica e la Union Jack sventolarono insieme nel Regno Unito

Successe a Nottingham nel 1936, e sembra sia stata l'unica volta che le due bandiere furono issate assieme su un edificio britannico

Archivio della polizia di Stoccarda

Recentemente nell’archivio della polizia di Stoccarda, in Germania, è stato trovato un vecchio ritaglio di giornale con una foto che ritrae il County Hotel di Nottingham, in Inghilterra. La foto è del 1936 e mostra la parte superiore dell’edificio, dove campeggiano due bandiere: a sinistra la Union Jack, che rappresenta da più di due secoli il Regno Unito, e a destra la svastica nera su sfondo bianco in campo rosso, che all’epoca rappresentava la Germania nazista. BBC ne ha raccontato la storia: sembra che sia l’unica volta in cui queste due bandiere sventolarono insieme su un palazzo del Regno Unito.

La foto pubblicata su un giornale di propaganda nazista (Archivio della polizia di Stoccarda)

Negli anni che precedettero la Seconda guerra mondiale ci furono anche altre occasioni – più o meno ufficiali – in cui le due bandiere si trovarono vicine. Nel 1938, per esempio, l’allora primo ministro britannico Neville Chamberlain andò in visita in Germania per discutere con Adolf Hitler della delicata situazione in Cecoslovacchia. L’incontro si tenne in un grande hotel nei pressi di Bonn, sul quale furono issate per l’occasione la bandiera nazista e la Union Jack.

Un altro esempio fu una cerimonia a cui parteciparono ex soldati tedeschi e britannici, che nel 1936 sfilarono insieme per le strade di Londra diretti al cenotafio di Whitehall, il monumento ai caduti della Prima guerra mondiale. Durante la sfilata due ex soldati reggevano rispettivamente la Union Jack e la bandiera con la svastica.

(H. Allen/Topical Press Agency/Getty Images)

A differenza di Chamberlain, Hitler non visitò paesi con cui non aveva buoni rapporti, o sui quali non poteva estendere la propria influenza. Perciò non andò mai nel Regno Unito da cancelliere della Germania nazista, eventualità che avrebbe probabilmente portato il luogo deputato alla visita a innalzare il vessillo nazista, come si usa fare in occasioni diplomatiche di questo tipo.

La foto appena scoperta infatti non ritrae una visita politica ufficiale, ma un incontro tra il club di boxe della polizia di Stoccarda e il corrispettivo della polizia di Nottingham. In quegli anni c’era una certa tensione tra il Regno Unito e la Germania nazista, in parte perché il ricordo della Prima guerra mondiale era ancora vivo, in parte per l’atteggiamento ritenuto pericoloso di Hitler, che minacciava di espandersi oltre i propri confini e mettere a rischio la pace in Europa. Nonostante questo, però, in vari ambiti della società i rapporti tra i due paesi continuavano e spesso erano anche più che cordiali.

Lo sport era uno di questi: nel 1935 la squadra di calcio della Germania si era incontrata con quella inglese a Londra, allo stadio White Hart Lane, dove per l’occasione venne innalzato il vessillo nazista.

Nel 1938 fu invece la nazionale dell’Inghilterra ad andare a giocare a Berlino, all’Olympiastadion. Prima della partita tutti i giocatori inglesi fecero il saluto nazista.

La visita dei poliziotti pugili di Stoccarda fu organizzata per ricambiare una visita precedente del club di Nottingham. «Spesso ci dimentichiamo di quanto fossero cordiali le relazioni tra Regno Unito e Germania» ha detto a BBC Julie Gottlieb, docente di storia moderna alla University of Sheffield. «C’era una vera e propria amicizia anglo-tedesca. I due paesi furono partner commerciali fino al 1939. Detto questo, non mi viene in mente un altro esempio in cui le loro bandiere sventolarono fianco a fianco in Inghilterra».

È stato Tom Andrews, ricercatore esperto di storia locale e della polizia di Nottingham, a riconoscere quale fosse il palazzo nella foto. Sapeva della storia dell’incontro tra i due club, e chiese a un suo contatto di fare ricerca all’archivio di Stoccarda. Quando questi trovò la foto la mandò a Andrews, che riconobbe il County Hotel, demolito nel 1975.

«Avevo sentito racconti delle due bandiere vicine, ma non pensavo ci fossero foto» ha detto Andrews. «È davvero da brividi vederle fianco a fianco solo tre anni prima dell’inizio della guerra».

La foto venne pubblicata su un giornale della propaganda nazista, che non si lasciò sfuggire l’occasione di raccontare gli omaggi degli inglesi al nazismo. L’articolo che accompagnava la foto descriveva come le autorità locali avessero inneggiato apertamente a Hitler e fatto il saluto nazista quando fu suonato l’inno nazionale tedesco.

Tuttavia, come ha specificato Gottlieb, questi comportamenti non erano poi così strani all’epoca. Del resto, anche nel Regno Unito c’era un partito fascista (BUF, British Union of Fascists), che rimase però una forza politica minoritaria anche se rumorosa. E inoltre la simbologia nazista e fascista non aveva ancora i significati che le furono attribuiti successivamente: «La svastica non aveva lo stesso valore scioccante che le diamo noi oggi. L’establishment era incline a dare a Hitler il beneficio del dubbio, atteggiamento che va sotto il nome di appeasement. Ma dopo la “notte dei cristalli” del novembre 1938, comunque, cominciarono a esserci sempre meno persone che difendevano il regime nazista».

– Leggi anche: L’uomo che fece catturare Adolf Eichmann