Eniola Aluko, attaccante inglese della Juventus, dopo un gol segnato nella passata stagione (Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 13 settembre 2019

Inizia la Serie A femminile migliore di sempre

Dopo l'entusiasmo dei Mondiali, il campionato italiano riparte con la Juventus campione, gli investimenti della Roma, il ritorno dell'Inter e altre novità

Eniola Aluko, attaccante inglese della Juventus, dopo un gol segnato nella passata stagione (Getty Images)

La 53ª edizione della Serie A di calcio femminile inizia sabato 14 settembre con la prima giornata della stagione 2019/20. Dopo l’interesse guadagnato negli ultimi anni, e l’apice raggiunto in estate dall’ottimo Mondiale disputato dalla Nazionale, l’interesse verso il campionato femminile italiano è al suo massimo storico, così come il suo livello tecnico, aumentato in estate con l’arrivo di nuove squadre e nuove giocatrici. Ma il processo è solo all’inizio: il movimento femminile ha ancora tanto da ottenere, a partire dal raggiungimento di una sua sostenibilità economica e dal riconoscimento dello status professionistico. Ad ogni modo, le prospettive lo rendono sempre più attraente, sia per chi è abituato a seguirlo con costanza sia per chi si affaccia per la prima volta.

La Juventus con lo Scudetto femminile vinto a maggio (LaPresse /Tano)

Nella nuova stagione di Serie A la Juventus difenderà il titolo per il secondo anno consecutivo, seguita come al solito dalla Fiorentina, vincitrice tre anni fa e principale contendente anche in questa stagione. Queste due squadre rappresenteranno il campionato italiano anche in Champions League, dove stanno disputando degli impegnativi sedicesimi di finale contro Barcellona e Arsenal.

Dopo il terzo e quarto posto dell’anno scorso, Roma e Milan proveranno ancora a raggiungere le due favorite, mentre l’Inter, promossa dopo cinque anni di Serie B, punta inizialmente alla metà della classifica.

Le retrocessioni nella passata stagione di Orobica e Pink Sport Time (Bari) sono state annullate in seguito alle mancate iscrizioni per motivi economici di Atalanta Mozzanica e Chievo Verona Valpolicella. Il Mozzanica – una delle squadre più interessanti degli ultimi anni – ha dovuto rinunciare alla partecipazione dopo che l’Atalanta aveva deciso di sospendere il proprio investimento nel campionato femminile. Lo stesso è successo al Valpolicella, rimasto senza sostegno da parte del Chievo Verona, retrocesso in Serie B e alle prese con problemi economici.

La presentazione dell’Inter femminile a Milano (Inter)

In estate la Juventus campione d’Italia ha confermato le sue ambizioni migliorandosi ancora. Tutte le italiane impegnate nel Mondiale in Francia – Sara Gama, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea, Martina Rosucci e Cecilia Salvai – hanno rinnovato i loro accordi in scadenza e formeranno ancora il “blocco” principale della squadra assieme a Laura Giuliani, Aurora Galli, Lisa Boattin e Valentina Cernoia, le altre italiane nel giro della Nazionale. Le straniere Lianne Sanderson e Ashley Nick hanno lasciato Torino, ma sono state sostituite dall’esterna brasiliana Maria Alves e dalla centrale di difesa svedese Linda Sembrant, titolare ai Mondiali con la sua nazionale. In attacco è stata ingaggiata la giovane ceca Andrea Staskova, che tornerà utile per sostituire Bonansea dopo la frattura al piede nella preparazione estiva.

Linda Sembrant con la Svezia ai Mondiali (Robert Cianflone/Getty Images)

Anche la Fiorentina si è rinforzata. La capitana Alia Guagni ha rifiutato l’offerta del Real Madrid per rimanere a Firenze, mentre dall’Arsenal è stata ingaggiata Janni Arnth, difensore centrale danese, arrivata in squadra poco dopo la connazionale Frederikke Skjodt Thogersen, ex centrocampista del Fortuna Hjorring. In attacco è stata infine ingaggiata l’australiana di origini italiane Lisa De Vanna. La squadra è stata allargata e l’allenatore Antonio Cincotta avrà quindi più scelte a disposizione.

Gli investimenti più importanti però sono stati fatti dalla Roma. La società ha mantenuto intatta la squadra dell’anno scorso: tra le titolari è stata ceduta soltanto l’inglese Emma Lipman. Il centrocampo è stato rinforzato con Manuela Giugliano, ex numero 10 del Milan allenato da Carolina Morace. Ai Mondiali in Francia Giugliano ha giocato dall’inizio alla fine tutte le partite disputate dall’Italia, mostrando tecnica, visione di gioco e sbagliando quasi niente. Vicino a Giugliano giocherà la norvegese Andrine Hegerberg, trasferitasi a Roma dopo un anno al Paris Saint-Germain. È sorella di Ada Hegerberg, attaccante del Lione e primo Pallone d’Oro femminile (entrambe tifavano Roma da bambine). La terza grande giocatrice ingaggiata dalla Roma è stata Andressa Alves, attaccante della nazionale brasiliana e negli ultimi tre anni anche del Barcellona, con cui l’anno scorso aveva giocato la finale di Champions League.

Andressa Alves alle Olimpiadi con il Brasile (Getty Images)

Il Milan non ha confermato per il secondo anno l’allenatrice Carolina Morace, sostituita con l’ex attaccante Maurizio Ganz. Il progetto tecnico è stato quindi rivisto. Giugliano è andata alla Roma insieme al portiere Camelia Ceasar. Daniela Sabatino si è trasferita al Sassuolo e la brasiliana Thaisa Moreno, una delle migliori giocatrici dell’ultima Serie A, è passata al Real Madrid. Al loro posto sono arrivate le straniere Lidija Kulis, Dominika Conc, Stine Hovland, Lady Andrade e Refiloe Jane. Con i nuovi acquisti il Milan ha una squadra ampia di cui però non si conosce ancora bene il livello e di conseguenza quali possano essere i suoi obiettivi più realistici.

Maurizio Ganz (LaPresse/Spada)

Una delle titolari del Milan nella passata stagione, Lisa Alborghetti, è passata all’Inter, che per il ritorno in Serie A dopo cinque anni ha mantenuto grossomodo la squadra dell’anno scorso aggiungendo esperienza e qualità con alcuni rinforzi, una strategia che nella passata stagione permise alla squadra di concludere il campionato da imbattuta. In difesa ora c’è la nazionale francese Julie Debever, a centrocampo è arrivata dall’Anderlecht la belga Ella Van Kerkhoven mentre in attacco, oltre all’esperta Stefania Tarenzi, la ventitreenne Eleonora Goldoni è rientrata in Italia dopo quattro anni nel campionato universitario statunitense con l’East Tennessee State. La capitana è ancora Regina Baresi, ma è cambiato l’allenatore: Sebastian de la Fuente è stato sostituito con Attilio Sorbi, ex vice allenatore della Nazionale.

Le partite in programma nella prima giornata sono Roma-Milan, Florentia San Gimignano-Fiorentina, Inter-Hellas Verona, Juventus-Empoli, Orobica Bergamo-Tavagnacco e Pink Bari-Sassuolo. Il campionato prevede ventidue giornate e terminerà il 16 maggio 2020. Non è escluso che durante le soste della Serie A maschile alcuni incontri possano essere disputati negli stadi più grandi, come accadde la scorsa primavera con Juventus-Fiorentina all’Allianz Stadium. Sky trasmetterà almeno un incontro a settimana ma dedicherà una programmazione più ampia nelle giornate con più partite “di cartello”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.