Una foto scattata durante l'ultima tappa della Vuelta di Spagna del 2018 (Benjamin CREMEL / AFP)
  • sabato 24 agosto 2019

La Vuelta di Spagna in diretta TV e in streaming

L'ultima grande corsa a tappe della stagione inizia oggi da Torrevieja e terminerà a Madrid il 15 settembre: le informazioni e link per seguirla in diretta

Una foto scattata durante l'ultima tappa della Vuelta di Spagna del 2018 (Benjamin CREMEL / AFP)

La Vuelta di Spagna, terza e ultima corsa a tappe di tre settimane della stagione ciclistica, parte oggi da Salinas de Torrevieja, vicino a Valencia, e terminerà il 15 settembre a Madrid. In mezzo ci saranno 3.272 chilometri di strada, con due tappe a cronometro e almeno nove di montagna. Alla partenza si sono iscritti 176 corridori: otto per ognuna delle 22 squadre. Dei 31 paesi rappresentati, l’Italia è il terzo, dopo Francia e Spagna, con 13 corridori.

Inizia la Vuelta, il giro più strano

Il favorito è lo sloveno Primoz Roglic. Quello da cui più dovrà guardarsi sarà probabilmente il colombiano Miguel Angel Lopez. Tra gli altri corridori con serie ambizioni di vittoria ci sono il colombiano Nairo Quintana, il suo compagno Alejandro Valverde, il polacco Rafał Majka e il colombiano Esteban Chaves.

Dove vedere la Vuelta di Spagna

La Vuelta sarà trasmessa in esclusiva da Eurosport, i cui canali sono compresi nelle offerte di Sky e dal primo agosto anche su Dazn. Su Sky si possono vedere tramite decoder, con il pacchetto Sport, o con Now TV, la piattaforma di streaming online che permette di vedere tutti i contenuti sportivi di Sky con diverse tipologie di abbonamento, senza decoder e senza contratto. Dazn invece è una piattaforma online accessibile da dispositivi mobili, pc, console e smart TV. C’è un unico abbonamento possibile: costa 9,99 euro euro al mese e dopo il primo accesso si ha un mese intero di prova gratuita. Eurosport si può infine guardare tramite Eurosport Player, la piattaforma online in abbonamento.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.