Il Palio della Madonna di Provenzano corso il 2 luglio (Alessandro La Rocca/LaPresse)
  • venerdì 16 agosto 2019

Il Palio di Siena in diretta TV e in streaming

Il Palio dell'Assunta si corre stasera in Piazza del Campo: le informazioni e i link per seguirlo in diretta dalle 18.10

Il Palio della Madonna di Provenzano corso il 2 luglio (Alessandro La Rocca/LaPresse)

Il secondo Palio di Siena del 2019 si corre questa sera in Piazza del Campo, luogo che ospita la corsa ininterrottamente dal 1632. Il Palio di oggi è dedicato alla Madonna Assunta e si tiene circa un mese dopo quello del 2 luglio, dedicato alla Madonna di Provenzano e vinto dall’Imperiale Contrada della Giraffa. Le dieci contrade scelte per partecipare al Palio di stasera sono Chiocciola, Oca, Selva, Aquila, Onda, Torre, Istrice, Pantera, Drago e Bruco. Le favorite sono la Selva, con il fantino Giovanni Atzeni detto “Tittia” vincitore a luglio, l’Onda con il cavallo Porto Alabe e la Torre con il fantino Jonatan Bartoletti detto “Scompiglio” e il cavallo Violenta da Clodia. Fra le dieci contrade, l’Aquila è quella che non vince il Palio da più tempo (ventisette anni).

A metà pomeriggio partirà il corteo di figuranti che raggiungerà Piazza del Campo per la “passeggiata storica”. Turisti e visitatori avranno tempo fino alle 17.45 per entrare in piazza prima che l’ultimo accesso venga chiuso. La partenza avviene con un cavallo di rincorsa (il decimo) che posizionato fuori dal canape la decide quando ci entra. Il Palio verrà vinto dal cavallo, con o senza fantino, che per primo completerà tre giri di piazza in senso orario. La contrada vincitrice riceverà come premio il drappellone disegnato dal fumettista Milo Manara.

Dove vedere il Palio di Siena

Il Palio dell’Assunta sarà trasmesso in diretta dalla Rai su Rai 2 a partire dalle 18.10 e fino a quando la corsa non sarà conclusa, con il commento di Annalisa Bruchi e Giovanni Mazzini. Il Palio si potrà vedere anche in diretta streaming tramite l’applicazione o il sito di Rai Play, raggiungibile da qui.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.