• TV
  • domenica 10 febbraio 2019

Chi è Mahmood, che ha vinto il Festival di Sanremo

Partecipò a X-Factor nel 2012 e nel 2018 vinse Sanremo giovani, ma in mezzo aveva fatto un sacco di altre cose

dal video "Milano Good Vibes" di Mahmood

Un po’ a sorpresa, il cantante milanese Mahmood ha vinto il Festival di Sanremo 2019 con la canzone “Soldi”, scritta con Dario Faini (Dardust, che ha diretto l’orchestra a Sanremo) e Charlie Charles (che ha prodotto le canzoni di alcuni dei cantanti italiani più famosi degli ultimi tempi).
Nella finale a tre che ha concluso il Festival, Mahmood ha sconfitto Il volo e Ultimo.
Mahmood ha vinto il Festival principalmente grazie al voto della giuria degli esperti, che contava per il 20 per cento, e il voto della giuria della sala stampa, che contava per il 30 per cento). Il cantante più votato con il televoto (che contava per il 50 per cento) era infatti Ultimo (46,5 per cento dei voti), seguito da Il Volo (39,4 per cento dei voti). Soltanto con il televoto Mahmood sarebbe stato ultimo, ma le due giurie hanno votato per lui in modo compatto.

Ma chi è Mahmood? Da dove viene? Perché si chiama così?

Mahmood, che in realtà si chiama Alessandro Mahmoud, è un 26enne milanese (nello specifico di Gratosoglio, per chi ha confidenza con la geografia milanese). È nato nel 1992 da madre italiana e padre egiziano.
La sua carriera musicale è cominciata nel 2012, con la sua partecipazione alla sesta edizione di X-Factor. Concorreva nella categoria Under Uomini, che quell’anno era seguita da Simona Ventura, ma fu eliminato alla terza puntata.
Dopo l’esperienza in tv cominciò a scrivere e produrre le sue canzoni.
Nel 2015 vinse il concorso Area Sanremo, con cui si guadagnò l’accesso alla sezione “Nuove Proposte” (Sanremo Giovani, insomma) al Festival di Sanremo 2016. Presentò il brano “Dimentica”, e arrivò quarto.

Leggi anche: la classifica definitiva della finale di Sanremo 2019

Nel 2017 pubblicò il singolo “Pesos”, ma nel frattempo cominciò a lavorare come autore per altri artisti. Partecipò alla composizione di “Nero Bali” della cantante Elodie, con Michele Bravi e Guè Pequeno, e scrisse “Hola (I Say)” di Marco Mengoni. Collaborò anche con Fabri Fibra, scrivendo e duettando con lui nella canzone “Luna”.

Leggi anche: Le foto della finale di Sanremo

A settembre del 2018 è uscito Gioventù bruciata, il suo primo EP.
Lo scorso dicembre ha partecipato a Sanremo Giovani con una canzone che si chiamava “Gioventù bruciata” come il disco: ha vinto ed è così che ha ottenuto l’accesso a questa edizione del Festival di Sanremo. Con la vittoria al Festival di Sanremo, è diventato automaticamente il concorrente che rappresenterà l’Italia al prossimo Eurofestival.

È difficile definire univocamente a che genere appartenga la musica di Mahmood, ma il suo stile è più vicino al mondo del pop che a quello dell’hip-hop, nonostante la collaborazione con Fabri Fibra. In un’intervista data a Rolling Stone ha detto che gli artisti che lo hanno ispirato di più sono Beyoncé, Travis Scott e Frank Ocean, ma che ascolta anche molta musica italiana.

 

View this post on Instagram

Stasera sarò il primo! Fatemi un in bocca al 🐺

A post shared by Mahmood (@mahmoodworld) on

Il testo di “Soldi”, la canzone con cui Mahmood ha vinto Sanremo:

In periferia fa molto caldo
Mamma stai tranquilla sto arrivando
Te la prenderai per un bugiardo
Ti sembrava amore era altro
Beve champagne sotto Ramadan
Alla TV danno Jackie Chan
Fuma narghilè mi chiede come va
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo quando perdi l’orgoglio lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Pensavi solo ai soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Dimmi se ti manco o te ne fotti
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Ciò che devi dire non l’hai detto
Tradire è una pallottola nel petto
Prendi tutta la tua carità
Menti a casa ma lo sai che lo sa
Su una sedia lei mi chiederà
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Ho capito in un secondo che tu da me
Volevi solo soldi
Come se avessi avuto soldi
Prima mi parlavi fino a tardi
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Waladi waladi habibi ta’aleena
Mi dicevi giocando giocando con aria fiera
Waladi waladi habibi sembrava vera
La voglia la voglia di tornare come prima
Io da te non ho voluto soldi…
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Volevi solo soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Lasci la città ma nessuno lo sa
Ieri eri qua ora dove sei papà
Mi chiedi come va come va come va
Sai già come va come va come va