• Sport
  • domenica 27 maggio 2018

È il giorno del Gran Premio di Monaco

Inizia alle 15.10 con Ricciardo in pole position, Vettel secondo e Verstappen ultimo

(Mark Thompson/Getty Images)

Il Gran Premio di Monaco di Formula 1 assegna gli stessi punti degli altri, ma è più importante: si corre infatti sul circuito cittadino più famoso del mondo, che lo rende una gara diversa da tutte le altre. I motivi che lo rendono affascinante sono anche quelli che lo rendono complicatissimo: bisogna guidare in modo quasi perfetto perché la strada è stretta, partire bene e studiare il metodo migliore per superare e non farsi superare durante i pit-stop (perché farlo sul circuito è molto complicato).

Il Gran Premio di Monaco inizierà alle 15.10 e sarà il sesto dei 21 Gran Premi del Mondiale di quest’anno. Daniel Ricciardo, australiano della Red Bull, partirà in pole position; in seconda e in terza posizione partiranno Sebastian Vettel, tedesco della Ferrari, e Lewis Hamilton, britannico della Mercedes. Nella classifica del Mondiale di Formula 1, Hamilton è primo con 95 punti, seguito da Vettel con 78; i loro compagni Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen ne hanno 58 e 55. Ricciardo è quinto, con 47 punti.

Le qualifiche
Per ottenere la pole position Ricciardo ha fatto il nuovo record del circuito, completando il suo giro più veloce in un minuto, dieci secondi e 810 millesimi di secondo. Vettel ci ha messo 229 millesimi di secondo in più, Hamilton 422. Raikkonen e Bottas partiranno dalla quarta e dalla quinta posizione.

Max Verstappen, talentuoso pilota olandese della Red Bull, partirà invece dall’ultima posizione. Verstappen, che fatica spesso a gestire il suo talento, ha fatto un incidente a otto minuti dalla fine delle prove libere e non ha quindi potuto disputare le qualifiche.

Il circuito cittadino di Monaco
È lungo 3 chilometri e 337 metri e i piloti dovranno farci 78 giri per un totale di poco più di 260 chilometri. Il sito della Formula 1 scrive che «per vincerlo bisogna combinare una guida precisissima, un’eccellenza tecnologica e una grandissima audacia». Il pilota che nella storia della Formula 1 ha vinto più volte il Gran premio di Monaco è il brasiliano Ayrton Senna, che ci riuscì sei volte e nelle qualifiche di Monaco del 1988 fece quella che la Gazzetta dello Sport ha definito «la pole più incredibile della storia».

La prima gara automobilistica per le strade di Monaco è stata nel 1929. Il primo Gran Premio di Monaco ad aver fatto parte del Mondiale di Formula 1 è stato quello del 1950; è invece dal 1955 che il Gran Premio di Monaco fa ininterrottamente parte del calendario di Formula 1. Uno dei più belli e avvincenti è stato il Gran Premio di Monaco del 1996, che ha una storia particolare.

Un anno fa a Monaco
Vinse Vettel, che anche in quell’occasione era partito dalla seconda posizione ed era riuscito a superare Raikkonen grazie a un pit stop molto rapido. Raikkonen arrivò secondo e Ricciardo terzo. Hamilton ebbe un weekend complicato: partì tredicesimo e riuscì a finire la gara in settima posizione, racimolando qualche punto.

Le due Ferrari davanti a tutti, nel Gran Premio di Monaco di Formula 1

Due settimane fa in Spagna
Il Gran Premio è stato vinto da Hamilton, arrivato al traguardo 20 secondi prima di Bottas. La gara era iniziata con un rocambolesco testacoda del pilota della Haas Grosjean poco dopo la partenza, che si era poi scontrato con varie macchine.

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Formula 1 di Spagna

Come vedere il Gran Premio in streaming o in tv
Il Gran Premio di Monaco di Formula 1 verrà trasmesso in diretta da Sky sui canali Sky Sport 1 e Sky Sport F1 HD. TV8 trasmetterà una replica in chiaro sul digitale terrestre dalle 21.o0. Lo scorso gennaio Sky ha acquisito i diritti per tutte le gare in diretta e in esclusiva delle prossime tre stagioni di Formula 1. La Rai, a differenza degli anni passati, trasmetterà solamente il Gran Premio di Monza.

Mostra commenti ( )