Le serie tv dell’inverno

Finalmente tornano questi due, ma arrivano anche le nuove stagioni di “Homeland” e “Scandal”, e il “Lemony Snicket” con Neil Patrick Harris

Arriviamo da un’ottima estate per quanto riguarda le serie tv, soprattutto grazie a Stranger ThingsThe Night Of. Anche l’autunno è stato notevole, perché sono arrivate grosse serie come WestworldBlack Mirror, Young Pope, insieme ad altre meno conosciute ma bellissime, una su tutte Atlanta. Quest’inverno forse non sarà ricco come la stagione che l’ha preceduto: intanto però tornano serie popolari e apprezzate come The Affair, HomelandScandal e Billions, e ci sarà finalmente una nuova stagione anche di Sherlock. Tra le cose nuove, c’è una comedy che promette bene (The Mick) e due nuove serie di Netflix, una su un grande romanzo per ragazzi e un’altra che si aggiunge a quelle Marvel, che sono molto piaciute finora. Per alcune serie che dovrebbero uscire nei primi mesi del 2017 non c’è ancora una data: Girls è una di queste. Per altre che magari vi aspettavate a breve dovrete aspettare di più, perché per un motivo o per l’altro sono slittate: su tutte, FargoBroad City. Abbiamo raccolto le nuove serie tv che usciranno da qui ai primi due mesi del 2017, segnalando anche le nuove stagioni di serie che già conosciamo che debutteranno in questo periodo.

Red Oaks (seconda stagione)
11 novembre 2016 su Amazon
È una comedy su un ragazzo che negli anni Ottanta lavora in un lussuoso Country Club durante l’estate, mentre cerca di capire cosa fare nella vita.

Good Behaviour (prima stagione)
15 novembre 2016 su TNT
Parla di una truffatrice che esce di prigione e si riunisce con suo figlio di dieci anni: un giorno scopre per caso che un assassino è stato pagato per uccidere una donna e cerca di impedirlo, mettendosi nei guai.

Shooter (seconda stagione)
16 novembre 2016 su USA Network
È una serie basata su un romanzo di Steohen Hunter, premio Pulitzer nel 2003. Parla di un cecchino dell’esercito richiamato dal Secret Service americano per sventare un piano per uccidere il presidente degli Stati Uniti. Doveva uscire quest’estate ma è stato posticipato dopo le stragi di Dallas e Baton Rouge.

The Art of More (prima stagione)
19 novembre su Crackle
Parla del mondo delle aste di lusso a New York, mettendoci in mezzo varie storie thriller.

The Affair (terza stagione)
20 novembre 2016 su Showtime, 30 novembre 2016 su Sky Atlantic
I protagonisti sono Noah Solloway (Dominic West) e Alison Lockhart (Ruth Wilson), uno scrittore e una cameriera, che raccontano la loro movimentata relazione – inizialmente clandestina – e le loro vite durante degli interrogatori di polizia su un omicidio che li ha coinvolti. Ma la terza stagione, risolta la questione dell’omicidio, dovrebbe essere incentrata sulle loro vite e quelle delle altre persone che orbitano intorno a loro.

3% (prima stagione)
25 novembre 2016 su Netflix Italia
È una produzione originale di Netflix, brasiliana, ambientata in un futuro distopico dove solo il 3 per cento della popolazione può accedere a un mondo migliore, mentre gli altri devono vivere nella povertà.

Una mamma per amica: Di nuovo insieme
25 novembre su Netflix Italia
È un “evento in quattro parti”, più che una nuova stagione della serie. I quattro episodi parleranno di una delle quattro stagioni dell’anno e l’autrice e regista di ognuno è Amy Sherman-Palladino, la creatrice della serie. Una mamma per amica è la popolarissima serie con Lauren Graham e Alexis Bledel, che interpretano Lorelai (la madre) e Rory (la figlia). Parlava di una ragazza adolescente – ora cresciuta – e del suo rapporto molto profondo con la madre. Tra il 2000 e il 2007 ne furono fatte otto stagioni, e Una mamma per amica diventò una di quelle serie “generazionali”, in questo caso per quelli nati tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta. Nel trailer Lorelai e Rory – in realtà più Lorelai che Rory – parlano di Amy Schumer e di John Oliver.

Vikings (quarta stagione, seconda parte)
30 novembre 2016 su History
È una serie che racconta la storia di Ragnar Lothbrok, leggendario re vichingo famoso per le sue incursioni in Inghilterra e in Francia.

Shut Eye (prima stagione)
7 dicembre 2016 su Hulu
Il protagonista è Charlie Haverford, un mago fallito che ora lavora come sensitivo: è interpretato da Jeffrey Donovan, che forse avete già visto nella seconda stagione di Fargo.

Mozart in the Jungle (terza stagione)
9 dicembre 2016 su Amazon
È una comedy che racconta la storia di un giovane conduttore d’orchestra, e la terza stagione è ambientata a Venezia. Il protagonista è Gael García Bernal, c’è anche Malcom McDowell (cioè Alex di Arancia Meccanica).

Le amiche di mamma (seconda stagione)
9 dicembre 2016 Netflix Italia
È una sitcom ambientata a San Francisco, sequel di Netflix della serie Gli amici di papà, andata in onda su ABC tra il 1987 e il 1995: parla di una madre che perde il marito in un incendio, e cresce i tre figli insiema alla sorella e alla migliore amica.

The Man in the High Castle (seconda stagione)
16 dicembre 2016 su Amazon
È la serie di Amazon ispirata al libro di Philip K. Dick La svastica sul Sole, ambientata negli Stati Uniti in un mondo alternativo in cui i nazisti hanno vinto la Seconda guerra mondiale, e dove un gruppo di ribelli prova a rovesciare il regime.

Sherlock (quarta stagione)
1 gennaio 2017 su BBC One
È la serie ispirata alle avventure di Sherlock Holmes, ma ambientate nella Londra dei nostri giorni. Benedict Cumberbatch interpreta Sherlock Holmes, Martin Freeman invece fa Watson: ogni episodio parla di un’indagine diversa, ma c’è una trama orizzontale che le lega tutte, quella di Moriarty (che ha avuto un gran colpo di scena alla fine dell’episodio speciale del gennaio 2016). La quarta stagione sarà fatta di tre episodi.

The Mick (prima stagione)
3 gennaio 2017 su FOX
È una nuova comedy che racconta di una donna strana e con pochi soldi che va a chiederli alla ricca sorella che però viene arrestata insieme al marito dall’FBI: deve allora occuparsi dei loro tre figli, vivendo nella loro enorme e lussuosa casa.

Bones (dodicesima stagione)
La dodicesima sarà l’ultima della serie, tra le più famose crime dell’ultimo decennio. Parla di Temperance “Bones” Brennan (Emily Deschanel) e Seeley Joseph Booth (David Boreanaz), rispettivamente antropologa forense e agente dell’FBI, che lavorano insieme per risolvere omicidi.

Nashville (quinta stagione)
5 gennaio 2017 su CMT
È una serie originariamente prodotta da ABC, tra il 2012 e il 2016, ed è stata creata da Callie Khouri, premio Oscar per la migliore sceneggiatura nel 1992 per Thelma e Louise. È ambientata nella capitale del Tennessee e racconta di due cantanti country: una giovane e in ascesa, interpretata da Hayden Panettiere, e l’altra di quarant’anni e nella fase discendente della sua carriera, interpretata da Connie Britton. ABC l’ha cancellata, ed è passata alla rete CMT.

Emerald City (prima stagione)
6 gennaio 2017 su NBC
È un adattamento del Mago di Oz, famosissimo romanzo per ragazzi tra i più letti della cultura americana. Dorothy è interpretata da Adria Arjona, che ha già recitato in True Detective, e il mago è Vincent D’Onofrio.

emeraldcity-1

Lemony Snicket: Una serie di sfortunati eventi
13 gennaio 2017 su Netflix Italia
È tratta da una serie di libri dello statunitense Daniel Handler (che li firmò con lo pseudonimo Lemony Snicket) e l’attore protagonista, quello che interpreta il cattivo conte Olaf, sarà Neil Patrick Harris, cioè Barney di How I Met Your Mother. La serie racconta la storia di Violet, Klaus e Sunny Baudelaire, tre orfani che devono difendere la loro eredità da Olaf, il loro tutore malintenzionato. Dalla storia è stato tratto anche un film, nel 2009, con Jim Carrey.

Homeland (sesta stagione)
15 gennaio 2017 su Showtime
È una delle serie più popolari degli ultimi anni, è cominciata parlando di un soldato americano liberato dopo anni di prigionia in Iraq e dell’agente della CIA che lo crede una minaccia per gli Stati Uniti, ma nel frattempo sono successe moltissime cose. Tra i protagonisti ci sono Claire Danes, Mandy Patinkin e F. Murray Abraham.

Scandal (sesta stagione)
19 gennaio 2017 su ABC
È la famosissima serie della sceneggiatrice Shonda Rhimes, con protagonista Kerry Washington che interpreta una consulente politica specializzata nel gestire le situazioni di crisi e gli scandali.

Suits (sesta stagione, seconda parte)
25 gennaio 2017 su USA Network
È un legal drama con protagonisti Harvey Specter (Gabriel Macht) e Mike Ross (Patrick J. Adams), due brillanti avvocati di New York.


24: Legacy (prima stagione)
5 febbraio 2017 su FOX
È uno spin-off di 24, la famosissima serie con Kiefer Sutherland: il protagonista è Eric Carter, un eroe di guerra interpretato da Corey Hawkins, famoso soprattutto per essere stato Dr. Dre in Straight Outta Compton. Al centro di 24: Legacy c’è – tanto per cambiare – un grande attentato terroristico.

Billions (seconda stagione)
19 febbraio 2017 su Showtime
È una serie ispirata alla storia di Preet Bharara, procuratore americano famoso per le sue indagini sui reati dell’alta finanza: il personaggio che si basa su di lui è interpretato da Paul Giamatti, il finanziere oggetto delle sue indagini invece è Damian Lewis.

Taken (prima stagione)
27 febbraio 2017 su NBC
È una serie creata da Luc Besson, che si basa sul film del 2008 Io vi troverò (sarà un prequel). Il protagonista sarà Clive Standem, cioè Rollo di Vikings.

taken-1

Marvel’s Iron Fist (prima stagione)
17 marzo 2017 su Netflix Italia
La serie racconta la storia del personaggio dei fumetti noto in Italia come Pugno d’acciaio, e arriva dopo altre molto apprezzate serie Marvel pubblicate su Netflix (DaredevilJessica Jones e Luke Cage). Il protagonista (un miliardario buddista che se ne intende molto di arti marziali) è interpretato da Finn Jones (Loras Tyrell in Game of Thrones). La serie inizia quando il protagonista ritorna a New York, dopo molti anni di assenza, e si mette a combattere il crimine.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.