Il mare d’inverno

La neve e l'aria malinconica nelle spiagge di Coney Island e Rockaway quando i newyorkesi non ci vanno

Unbeknown - Yoko Naito

Unbeknown è il progetto della fotografa giapponese Yoko Naito sul mare d’inverno: dal 2013 e negli anni successivi in cui ha vissuto a New York, ha fotografato le spiagge della città a Coney Island (Brooklyn) e Rockaway (Queens). Se d’estate appaiono sovraffollate di gente sudata sotto il sole, d’inverno diventano posti solitari e malinconici, con la sabbia nascosta dalla neve.

Naito ha spiegato che il suo lavoro ruota attorno al rapporto tra l’ambiente e l’uomo: «Sono nata in un piccolo villaggio in Giappone e cresciuta a Tokyo. Passavo ogni vacanza estiva nel piccolo paese dove vivono i miei nonni e l’esperienza del divario tra la vita rurale e quella urbana ha avuto un effetto significativo su di me. Mi piace fotografare le cose inaspettate che si possono trovare in un luogo e le somiglianze tra luoghi diversi».

Naito ha lavorato come designer a Tokyo prima di trasferirsi a New York nel 2009, dove è rimasta per sette anni. Attualmente vive e lavora a Berlino. Ha vinto il terzo premio nella categoria Travel dei Sony World Photography Awards 2015 e fino al 30 nobembre le sue foto saranno esposte alla galleria Pinkcomma di Boston.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.