• Italia
  • giovedì 1 Settembre 2016

Le foto della Costa Concordia com’è ora

Oggi è stata spostata dall'ex Superbacino di Genova in cui si trovava, al luogo – non molto lontano – in cui sarà smantellato quel che ne rimane

L’1 settembre il relitto della Costa Concordia – la nave da crociera affondata la notte del 13 gennaio 2012 dopo aver toccato uno scoglio vicino all’isola del Giglio, in Toscana – è stato spostato nel luogo del porto di Genova in cui il suo scafo sarà smantellato. L’operazione si concluderà tra circa sei mesi e questo è l’ultimo spostamento del relitto: ora la nave si trova nel bacino di carenaggio numero 4, quello dedicato alle riparazioni (in questo caso allo smantellamento) delle navi. Nel luglio 2014 la Costa Concordia fu trasportata al porto di Genova e dal maggio 2015 si trovava nell’ex Superbacino di Genova, non lontano da dove si trova ora. Lo spostamento di oggi è stato breve ma ci è voluto molto tempo: la nave è stata spostata con una velocità media di poco più di un metro al minuto. Per trainarla ci sono voluti quattro rimorchiatori: lo spostamento è iniziato questa mattina ed è finito verso le 18. Al momento la nave pesa circa 114mila tonnellate e si pensa che si riuscirà a riciclare circa l’82 per cento dei suoi materiali.

Nel naufragio della Costa Concordia morirono 32 persone e a maggio la Corte d’appello di Firenze ha confermato la condanna a 16 anni di reclusione per Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia.