I candidati sindaco di Milano, da sinistra Gianluca Corrado, Giuseppe Sala e Stefano Parisi (ANSA/STEFANO PORTA)

Il dibattito di Sky tra i candidati sindaco a Milano

Lo trasmetterà Sky Tg24 lunedì 30 maggio, e si potrà vedere anche in streaming

I candidati sindaco di Milano, da sinistra Gianluca Corrado, Giuseppe Sala e Stefano Parisi (ANSA/STEFANO PORTA)

Lunedì 30 maggio a partire dalle 21 Sky Tg24 trasmetterà un dibattito televisivo fra i tre principali candidati alle elezioni per il sindaco di Milano: Giuseppe Sala, del Partito Democratico, Stefano Parisi, sostenuto dal centrodestra, e Gianluca Corrado del Movimento 5 stelle. Il format del confronto, che sarà condotto dal giornalista Gianluca Semprini, prevede domande e risposte di non più di un minuto e mezzo, due possibilità di replica da 30 secondi per ciascun candidato, domande incrociate tra i candidati e da parte dei loro sostenitori, e un appello finale. Il dibattito si potrà vedere anche in streaming, sul sito della testata.

Durante questi mesi di campagna elettorale in vista delle elezioni di domenica 5 giugno, i confronti tra i candidati sono stati molti, ma non sempre hanno partecipato tutti gli sfidanti. L’ultimo in ordine di tempo, organizzato al cinema Anteo venerdì 27 maggio, è stato abbastanza movimentato: Marco Cappato, candidato come sindaco per il Partito Radicale e non invitato al confronto, è salito comunque sul palco solo per essere allontanato poco dopo da un addetto alla sicurezza.

Al dibattito su Sky si confronteranno i candidati che verosimilmente si sfideranno al ballottaggio: Stefano Parisi e Giuseppe Sala, che gli ultimi sondaggi davano in leggero vantaggio.

Giuseppe Sala, l’ex commissario unico di Expo 2015, è stato scelto come candidato del centrosinistra con le primarie del 7 febbraio scorso. Ha 57 anni e ha lavorato per Pirelli e a Telecom, e poi è stato direttore generale (la carica che ogni tanto si sente chiamare “city manager”) della città di Milano quando era sindaco Letizia Moratti.

Stefano Parisi ha 59 anni ed è stato anche lui city manager di Milano con il predecessore di Moratti, Gabriele Albertini, dopo aver ricoperto vari incarichi tecnici al ministero del Lavoro e alla presidenza del Consiglio dei ministri. Dal 2004 al 2010 è stato amministratore delegato di Fastweb.

Gianluca Corrado è un avvocato di 39 anni originario dell’isola di Lipari, in Sicilia. È candidato nonostante sia arrivato terzo alle “comunarie” del M5S dopo che la vincitrice Patrizia Bedori ha ritirato la sua candidatura e il secondo, Livio Lo Verso, ha lasciato il Movimento. Fa parte del movimento dal 2012, e negli ultimi tre anni ha collaborato con l’unico consigliere dei 5 stelle eletto nel 2011 al Consiglio comunale di Milano, Mattia Calise.