Kobe Bryant prima della gara con i New Orleans Pelicans, l'8 aprile (Stacy Revere/Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 13 Aprile 2016

L’ultima partita di Kobe Bryant

Stanotte – o meglio giovedì mattina – a Los Angeles: cose minime da sapere per chi metterà la sveglia e per gli altri

Kobe Bryant prima della gara con i New Orleans Pelicans, l'8 aprile (Stacy Revere/Getty Images)

Mercoledì sera – in Italia sarà notte – i Los Angeles Lakers, squadra che non ha nessuna possibilità di qualificarsi ai playoff di NBA, giocheranno l’ultima partita della stagione regolare: sarà quindi anche l’ultima partita in carriera di Kobe Bryant, uno dei migliori giocatori di basket di sempre e probabilmente il migliore della sua generazione.

Bryant ha annunciato il suo ritiro dal basket professionistico lo scorso novembre e già all’inizio della stagione regolare in molti ipotizzavano il suo ritiro o un suo trasferimento in un’altra squadra: Bryant invece non lascerà i Lakers – che quest’anno, come previsto, sono andati parecchio male – ma si ritirerà definitivamente. Dall’annuncio del ritiro, in particolar modo nelle ultime partite, in ogni incontro i tifosi delle squadre avversarie lo salutano e lo applaudono.

Quest’anno i Lakers, la squadra con cui Bryant gioca da vent’anni, stanno disputando una pessima stagione e quindi non parteciperanno ai playoff, il cui inizio è in programma il prossimo 16 aprile. Nonostante le scarse prestazioni della squadra e i suoi numerosi problemi fisici, Bryant è riuscito comunque a disputare delle ottime partite, come quella giocata contro i Cleveland Cavaliers – la squadra di LeBron James, uno dei giocatori più forti dell’NBA – lo scorso marzo. Bryant e James si sono sfidati per tutta la partita, l’incontro è stato vinto dai Cavaliers 120 a 108 ma Bryant ha realizzato più punti di James: 26 contro 24. A detta di molti commentatori sportivi, contro i Cavaliers Bryant ha giocato una delle sue migliori partite degli ultimi anni.

 

Nella sua carriera Bryant ha vinto 5 titoli NBA, l’ultimo dei quali nel 2010, e due medaglie d’oro alle Olimpiadi con la nazionale statunitense. Il sito sportivo ESPN lo scorso febbraio ha pubblicato la lista dei 150 giocatori di NBA più forti della storia: Bryant è al 12esimo posto, dopo Jerry West e prima di Oscar Robertson. Per l’occasione, Nike, da anni sponsor di Bryant, ha pubblicato un video in cui alcuni atleti famosi parlano di lui e provano a spiegare in poche parole cosa ha rappresentato per il basket e lo sport.

I Lakers questa sera giocheranno contro gli Utah Jazz, che con una vittoria potrebbero qualificarsi per i playoff, a differenza dei Lakers, che sono ultimi nella classifica della loro conference con 13 vittorie e 65 sconfitte. L’ultima partita di Bryant in NBA sarà trasmessa giovedì mattina alle 4.30 da Sky Sport 2 o in streaming sulla piattaforma Sky Go. Per l’occasione Sky ha in programma nei suoi canali sportivi una serie di contenuti dedicati a Bryant che verranno trasmessi nelle ore precedenti alla partita.

Sempre questa sera i Golden State Warriors, la squadra in testa alla Western Conference, hanno la possibilità di battere il record di vittorie in una stagione regolare di NBA: hanno vinto 72 partite, eguagliando il record della stagione 1996/1997 dei Chicago Bulls di Michael Jordan.