Rainbow Girls

Julia Gunther ha fotografato le donne lesbiche che vivono – emarginate e discriminate – nelle periferie povere del Sudafrica

Rainbow Girls

Le township sudafricane sono le zone dove durante l’Apartheid vivevano i neri: erano costruite di solito alle periferie della città ed erano spesso posti poveri e sottosviluppati. In larga parte lo sono anche ora. La fotografa Julia Gunther ha visitato le township di Gugulethu e Khayelitsha, alla periferia di Cape Town, fotografando le donne della comunità lesbica come parte di un suo lavoro documentaristico sulle donne africane. La comunità nera lesbica sudafricana – nonostante una legislazione considerata molto progressista – è ancora molto emarginata e spesso oggetto di violenze e discriminazioni. Nonostante le difficoltà che incontrano nella loro vita – oltre alle violenze, vengono spesso cacciate dalle loro famiglie – le lesbiche sudafricane sono molto aperte e orgogliose: Julia Gunther le ha fotografate nelle loro case, dove lavorano, e durante un concorso di bellezza per eleggere Miss Lesbian.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.