• Mondo
  • giovedì 14 agosto 2014

La manifestazione di Oxfam per Gaza, a Londra

Circa 150 persone si sono rannicchiate in scatole di legno davanti al Parlamento, per denunciare le condizioni di vita nella Striscia

Circa 150 persone hanno partecipato a una manifestazione davanti al Parlamento di Londra organizzata da Oxfam, una nota federazione di 17 associazioni umanitarie non governative impegnata a combattere la povertà e le ingiustizie nel mondo, e dichiaratamente a favore della causa palestinese. Uomini, donne e bambini si sono rannicchiati in piccole scatole di legno per denunciare le difficili condizioni di vita della Striscia di Gaza, legate all’embargo israeliano e all’altissima densità della popolazione, e accresciute nell’ultimo mese dall’operazione Margine di protezione. L’evento coincide con il lancio di una campagna per chiedere al Regno Unito di impegnarsi perché sia tolto l’embargo dalla Striscia, una delle condizioni imposte da Hamas per accettare una tregua duratura con Israele.

Lo scorso gennaio si era parlato molto di Oxfam anche per le polemiche con l’attrice Scarlett Johansson, che all’epoca era ambasciatrice dell’associazione. Oxfam l’aveva criticata per aver accettato di fare da testimonial all’azienda israeliana SodaStream, che possiede una grossa fabbrica a Ma’ale Adumim, in Cisgiordania, un territorio occupato militarmente da Israele e rivendicato dalla Palestina. Alla fine Johansson ha deciso di lasciare il suo ruolo da ambasciatrice di Oxfam.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.