• Italia
  • lunedì 22 Luglio 2013

È morta Laura Prati

Era il sindaco di Cardano al Campo, in provincia di Varese, aveva 48 anni: un vigile urbano le aveva sparato 20 giorni fa nel suo ufficio

Laura Prati, 48 anni, sindaco del Partito Democratico di Cardano al Campo, in provincia di Varese, è morta. Prati era stata ferita in un attentato il 2 luglio scorso: il vicecomandante della polizia municipale locale, Giuseppe Daniele Pegoraro, dopo essere entrato armato nel suo ufficio, aveva sparato a lei e al vicesindaco Costantino Iametti.

Stando a quanto scrissero i giornali nei giorni successivi, Pegoraro ha spiegato di aver sparato al sindaco e al vicesindaco per vendicarsi di un provvedimento disciplinare adottato da una commissione del Comune, e per il quale era stato sospeso per sei mesi dal servizio. Pegoraro era stato arrestato dalla polizia due ore più tardi nei pressi di Gallarate.

Dopo l’attentato Laura Prati era stata operata una prima volta e le sue condizioni erano migliorate, anche se era rimasta ricoverata in ospedale. Due settimane fa, durante un intervento considerato di routine, Prati era entrata in coma. Dopo un breve miglioramento, pochi giorni fa le sue condizioni erano peggiorate di nuovo, fino alla dichiarazione di morte cerebrale di questa mattina.