Crosetto se ne va da Omnibus

Questa mattina, annunciando «gesti importanti» insieme ad altri esponenti del PdL (video)

Questa mattina, durante la trasmissione Omnibus su La7, il parlamentare del PdL Guido Crosetto ha abbandonato lo studio dicendo cose che, secondo molti, preludono un suo prossimo abbandono del Popolo della Libertà. Crosetto, già molto critico nei confronti del suo partito durante l’ultimo governo Berlusconi (e in particolare delle scelte economiche di Tremonti), si era candidato alle primarie del PdL quasi un mese fa, ma ieri le aveva definite «una farsa». Durante il suo intervento di questa mattina, Crosetto ha spiegato che aveva accettato l’invito alla trasmissione, ieri, senza sapere che cosa sarebbe successo al vertice del Popolo della Libertà con Silvio Berlusconi, nel tardo pomeriggio di ieri. Dopo il vertice, Crosetto ha lasciato capire che per lui ed altri esponenti del PdL è arrivato il momento di «gesti importanti», che però non ha voluto annunciare durante la trasmissione. Infine, è sembrato commuoversi e ha richiamato i «sacrifici» che ha fatto negli anni del suo impegno politico.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.