• mini
  • venerdì 30 novembre 2012

I 40 anni di PONG

Il 29 novembre il videogioco “PONG” dell’Atari ha compiuto 40 anni. Fu uno dei primissimi videogiochi a essere messi in vendita ed era una sorta di simulatore di una partita di ping-pong. La grafica era estremamente semplice: le racchette erano due linee bianche, disposte ai due lati del campo di gioco, mentre una linea tratteggiata al centro indicava la posizione della rete. C’erano anche due contatori, che servivano per aggiornare il punteggio della partita. La pallina era quadrata. PONG inizialmente fu disponibile come videogioco da cabina, mentre tre anni dopo divenne disponibile in versione domestica con una console da collegare al proprio televisore di casa.

Per festeggiare i 40 anni del suo videogioco più conosciuto, Atari ha diffuso una nuova versione di PONG che si chiama Pong World e che può essere scaricata gratuitamente dai possessori di iPad, iPod Touch e iPhone, direttamente dall’App Store. Come l’originale, il videogioco può essere utilizzato contro il computer o in partite giocate con un avversario in carne e ossa.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.