• Mondo
  • venerdì 3 Febbraio 2012

La festa per Yemanja

Le foto delle immersioni rituali in onore della divinità del mare venerata in Sudamerica, oggi

Ogni 2 febbraio nei paesi sudamericani si festeggia Yemanja, divinità regina del mare, protettrice dei marinai, dei naufraghi e delle donne. Yemanja è una figura della mitologia Yoruba, propria del popolo omonimo dell’Africa occidentale, ricchissima di leggende, racconti, divinità (che rispecchiano caratteristiche e difetti umani), norme e rituali. Si è diffusa in Sudamerica in seguito alla tratta degli schiavi, fondendosi con credenze locali e tradizione cattolica, ed è diventata la mitologia di riferimento di alcuni culti religiosi come il Candomblè e il Vudù. Le divinità della mitologia Yoruba si chiamano Orisha: Yemanja, che viene festeggiata oggi, è la madre di tutti gli Orisha. Il suo nome deriva delle parole in lingua yoruba «Yeye emo eja», che significano «La madre i cui figli sono come pesci». Durante il rituale in suo onore i fedeli si immergono in acqua e offrono fiori alla divinità, che si dice curi l’infertilità delle donne. Statue e immagini sacre di Yemanja, la cui iconografia è spesso simile a quella della Madonna, vengono portate in processione e immerse in mare.