La Camera USA approva la legge sul debito

Oggi vota il Senato, a poche ore dalla scadenza che imporrebbe il blocco delle spese statali

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, dove i Repubblicani hanno la maggioranza, ha approvato martedì sera la legislazione sul tetto del debito al centro di una crisi politica ed economica che sta bloccando gli Stati Uniti e parte del mondo da giorni. La legislazione di compromesso, che scontenta molti sia a destra che a sinistra, permetterebbe di evitare il blocco delle spese statali americane a costo di grossi tagli nelle spese governative, se venisse approvata anche dal Senato, dove il voto avverrà oggi a mezzogiorno ora di Washington (le 18 italiane). Il presidente Barack Obama si è impegnato poi a firmare immediatamente la legge.

Alla Camera i voti favorevoli sono stati 269 contro 161 contrari. La scadenza prevista per aumentare il tetto prima che sia dichiarato il blocco delle spese è la mezzanotte di martedì, quando le spese statali raggiungeranno il tetto fissato fino a oggi per legge.

(AP Photo/Jacquelyn Martin)

Gli Stati Uniti e il tetto del debito, una spiegazione
Tutti gli articoli sulla crisi del debito USA