• Internet
  • Questo articolo ha più di undici anni

Tutti i quadri del Regno Unito online

Sono duecentomila e BBC vuole catalogarli tutti e renderli visibili sul Web, dove potranno essere taggati

Your Paintings è una nuova iniziativa della BBC in collaborazione con la Public Catalogue Foundation, una fondazione senza scopo di lucro, per realizzare un catalogo digitale di tutti i quadri presenti nelle collezioni e nei musei del Regno Unito. Il progetto mira a rendere visibili le decine di migliaia di opere d’arte che vengono esposte di rado, a causa della mancanza di spazi espositivi, e che rimangono quindi negli archivi e nei magazzini dei musei del paese senza essere minimamente valorizzate.

Una prima versione del portale, che raccoglierà progressivamente tutte le foto e le informazioni su autori ed epoche dei quadri, è stata messa online ieri ed è liberamente consultabile attraverso il sito della BBC. Sono già visibili oltre 63mila opere d’arte provenienti da 800 diverse collezioni e realizzate da 15mila diversi artisti. Il lavoro di catalogazione continua ed entro un anno e mezzo gli organizzatori confidano di riuscire a pubblicare online tutti i quadri del Regno Unito, che dovrebbero essere circa 200mila opere.

A metà maggio l’Università di Yale aveva annunciato una iniziativa simile, su scala diversa, per catalogare e rendere disponibili online tutte le proprie collezioni d’arte e i propri documenti storici. Le immagini dell’istituzione statunitense sono di pubblico dominio, cosa che Your Paintings non può ancora fare a causa delle leggi sul copyright e delle diverse politiche adottate dalle varie collezioni, pubbliche e private, che conservano i quadri. L’obiettivo è quello di trovare regole comuni per rendere disponibili online le immagini senza particolari restrizioni entro la fine del periodo di catalogazione.

Il progetto della BBC prevede anche la collaborazione diretta degli utenti per catalogare il materiale pubblicato su Your Paintings. Attraverso la funzione “Tagger” i visitatori del sito possono inserire delle etichette virtuali sui quadri per meglio descrivere ciò che rappresentano. Un panorama può quindi essere arricchito – per esempio – con le etichette “chiesa”, “strada sterrata”, “croce”, “nuvole”, “tramonto”. Il sito provvede ad aggiungere queste informazioni, rendendo più preciso il sistema di ricerca dei quadri. Inserendo nei campi di ricerca alcune parole chiave sarà quindi possibile ritrovare un quadro del quale non si conoscono né il nome dell’artista né tantomeno il titolo.