• rassegna
  • Questo articolo ha più di undici anni

È morto un ciclista al Giro

Il belga Wouter Weyladt è caduto in discesa al Passo del Bocco durante la tappa di oggi

Wouter Weylandt, ciclista belga della Leopard-Trek, 25 anni, è morto dopo essere caduto a una ventina di chilometri dal traguardo della terza tappa, da Reggio Emilia a Rapallo. L’incidente è avvenuto in un tatto in discesa. Da quanto si è appreso, avrebbe battuto con la testa contro un muretto laterale. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, Weylandt si trovava a 40 metri da un tornante quando ha toccato con il pedale sinistro contro un muretto e proprio questo avrebbe causato la caduta, che si sarebbe prolungata per una ventina di metri. I telecronisti della Rai che stavano commentando la diretta hanno detto di avere visto immagini fuori onda particolarmente drammatiche, che per la loro crudezza non saranno tuttavia mostrate.

(continua a leggere su Corriere.it)