• martedì 1 Febbraio 2011

Le nuove battaglie di Google

Il motore di ricerca alle prese con lo spam e la concorrenza dei social network

Scrive il Washington Post che negli ultimi tempi molti hanno notato un peggioramento nella qualità dei risultati delle ricerche su Google, soprattutto per la presenza di spam (nello specifico: keyboard spamming), cioè siti fraudolenti che hanno capito come finire in alto nelle pagine dei risultati. È una battaglia vitale per Google, perché a parte la concorrenza di altri motori, come Bing di Microsoft, sta prendendo piede un altro tipo di ricerca, quella sociale. Ognuno ormai ha suo bacino di contatti nei vari social network, che può interrogare su ciò che gli serve e in alcuni casi ricevere risposte migliori di quelle che trova su Google. Esistono poi servizi dedicati solo a questo, come Yahoo! Answers o il recente Quora. Anche Google, che nel frattempo promette misure più efficaci contro lo spam nei risultati, ha capito l’importanza del settore e si è mosso acquisendo un anno fa il sito Aardvark.