• sabato 15 Gennaio 2011

Riparte il cricket in India

Nel paese del cricket il giro d’affari del campionato è di 4 miliardi di dollari

Bangalore ha ospitato l’asta annuale per i giocatori di cricket. Sono stati scambiati 127 cricketers per un valore complessivo di 62 milioni di dollari. La Premier League, creata tre anni fa sul modello dei campionati americani (senza retrocessioni e con un salary cap per gli stipendi), produce un giro d’affari che aumenta di pari passo con i ritmi del paese: attualmente è stimato in 4 miliardi di dollari. Malgrado gli scandali della scorsa stagione, gli introiti pubblicitari televisivi sono saliti del 60%, e possono far leva sul crescente mercato di consumatori della classe media.