trattativa stato mafia

Resta lo sfregio a Napolitano

La testimonianza di Giorgio Napolitano s’è svolta nell’unico modo prevedibile: con grande disponibilità da parte del capo dello stato [Continua]

La deposizione di Giorgio Napolitano

La deposizione di Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica ha risposto alle domande dei pm e degli avvocati sulla cosiddetta "trattativa Stato-mafia", e ora chiede che la trascrizione sia resa pubblica

Perché si litiga su Napolitano, ora

Perché si litiga su Napolitano, ora

La corte di Assise di Palermo ha deciso che i boss mafiosi non parteciperanno in videoconferenza alla testimonianza del Presidente della Repubblica sulla "trattativa Stato-mafia"

La cosiddetta "trattativa"

La cosiddetta “trattativa”

Una guida minima al discusso e controverso processo al quale è stato chiamato a testimoniare anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

Screditare Giorgio Napolitano

Dunque i pubblici ministeri di Palermo avranno la testimonianza che inseguono da tempo: il capo dello stato riceverà loro, la corte d’assise e gli avvocati del processo sulla presunta trattativa stato-mafia [Continua]

Ciancimino: «Io sono in vendita»

Giovanni Bianconi sul Corriere della Sera di oggi racconta il contenuto di alcune intercettazioni compiute sulle telefonate di Massimo Ciancimino, testimone di contestata credibilità in processi di mafia, soprattutto quello sulla cosiddetta trattativa tra Stato e mafia, oggi indagato per

Ingroia e l’amnistia mirata

Nel corso di una intervista su Radio Radicale, il Procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, che si sta occupando dell’inchiesta giudiziaria sulla cosiddetta trattativa tra Stato e mafia, ha detto di essere favorevole a una “amnistia mirata” per i reati

Ezio Mauro e “la nuova destra”

Il direttore di Repubblica interviene su Napolitano e va oltre, facendo un po' di autocritica e individuando "una destra diversa dal berlusconismo"

Napolitano e la morte di D’Ambrosio

Giorgio Napolitano ha annunciato oggi la morte di Loris D’Ambrosio con un comunicato del Quirinale, facendo riferimento anche alla “campagna violenta e irresponsabile” nei suoi confronti delle ultime settimane, legata alla presunta trattativa tra Stato e mafia e alle intercettazioni

Cosa succede con Dell'Utri

Cosa succede con Dell’Utri

Che cosa è chiaro (poco) e che cosa non lo è: il senatore sarebbe accusato di "estorsione" ai danni di Berlusconi, e c'entra ancora la famosa "trattativa"