riforme

Tre leggi per un’Italia migliore

È stata un martedì lunghissimo. Ma è stata una di quelle giornate che ti ricordano che hai cominciato a fare politica solo per provare a cambiare la realtà che ti circonda [Continua]

Renzi non imponga il conflitto permanente

Qual è, se c’è, la soglia di conflitto oltre la quale la vittoria di Matteo Renzi su Jobs Act e legge di stabilità può trasformarsi nel suo opposto? [Continua]

Le paure del Pd smentite dai fatti

Non ci sono rivendicazioni da avanzare, però è giusto fermarsi a confrontare gli esiti della vicenda politica con le convinzioni del circuito politico-mediatico [Continua]

Quant’è difficile fare vera politica

Il Pd fa il suo mestiere, punta all’obiettivo vicino del primo voto sulla riforma del senato, lavora sulle difficoltà degli avversari [Continua]

Matteo Renzi rafforzato da Strasburgo

C’è una relazione diretta, immediata, tra la giornata campale di Matteo Renzi a Strasburgo e l’accelerazione romana sulla riforma del senato e sull’Italicum [Continua]

La riforma volutamente incompleta

Fare i pignoli sul rispetto del cronoprogramma è sempre possibile ma alzi la mano chi, escluso Matteo Renzi, pensava che [Continua]

Stiamo freschi

Leggo sul Corriere della Sera l’articolo di Alberto Martinelli che introduce un convegno della “Società Italiana di Scienze Politiche” e la proposta di introdurre nelle istituzioni italiane degli organismi di competenza tecnica (“Tecnici che affianchino i politici”, è il titolo) … Continua a leggere

«Gli manca solo la Prova del Cuoco»

I pregi e le cose che il governo tecnico può migliorare secondo Matteo Renzi, intervistato oggi dall'Unità (sulla comunicazione Monti è molto avanti)