Keanu Reeves in una scena di "Johnny Mnemonic" (1995)

Un regalo di Natale al giorno: -11

Un visore per giocare, lavorare e guardare film, serie e sport in realtà virtuale, per chi lo desidera da un po'

Keanu Reeves in una scena di "Johnny Mnemonic" (1995)

Da qualche anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare qualche idea a chi vuole (o deve, costretto dalle circostanze) fare i regali di Natale. Un regalo di Natale al giorno, ogni giorno per un mese, fino al 24 dicembre. Se questo non fa per voi, ci riproviamo domani. Se anche domani non farà per voi, ricordatevi che c’è sempre la mozione Flanagin.

Il miglior visore per la realtà virtuale in circolazione al momento, l’Oculus Quest 2, costa 350 euro ed è difficile pensare che possa essere regalato “a sorpresa”. Più probabilmente si tratterà di un regalo chiesto e desiderato da tempo e in modo esplicito. Per chi è in dubbio se regalarlo o meno, i principali “contro” li avevamo elencati nell’articolo in cui abbiamo raccontato com’è lavorarci: sono piuttosto scomodi, vanno tolti periodicamente per far riposare la vista e bere (visto che quando li si indossa non lo si può fare) e le app sviluppate finora non hanno ancora tutte le funzionalità che ci si potrebbe aspettare. Inoltre, serve una connessione molto solida. In generale, se pensate di regalarlo solo per questo utilizzo, non ci sentiamo di consigliarlo: se invece vorreste regalarlo a qualcuno che lo userà soprattutto a scopo di intrattenimento abbiamo chiesto ai redattori del Post che l’hanno usato quali potrebbero essere i “pro”.

Un primo punto è che si fa “sport”: la maggior parte dei giochi che si possono fare con l’Oculus richiede una discreta attività motoria – qui un esempio –, che può essere una soluzione allettante se siete genitori che sperano di far passare al proprio figlio o alla propria figlia meno tempo piegati davanti allo schermo. Un’altra cosa è che permette di andare al cinema senza andare al cinema: la maggior parte delle più diffuse piattaforme di streaming ha una propria app per Oculus che permette di vedere i suoi contenuti in una specie di cinema virtuale, in qualunque stanza della casa e in qualunque posizione. Chi lo ha provato in redazione dice che vale la pena, anche se naturalmente non va bene quando si vuole guardare qualcosa in compagnia. Oltre al cinema, si può vedere anche lo sport come se si possedesse un maxi-schermo: il browser dell’Oculus permette il collegamento all’account Dazn – per esempio – e c’è la possibilità di vedere in trasparenza l’ambiente circostante, dietro il maxischermo.

Ultima cosa: è un’ottima soluzione per intrattenere gli ospiti. Sono ancora pochissimi quelli che lo conoscono e ancora meno quelli che lo hanno provato: questo garantisce stupore e grida di eccitazione quando viene fatto provare agli amici a cena. Qualcuno si spaventa subito e lascia perdere, ma sono pochi. Per gli altri sarà garanzia di una serata da ricordare, anche nel caso in cui la cena non fosse poi un granché.

Sei in cerca di altre idee per Natale? Puoi dare un occhio a tutti i suggerimenti quotidiani che abbiamo messo insieme finora oppure a una delle nostre liste:
– 2o idee per fare regali di Natale spendendo al massimo 20 euro
– 15 idee per fare regali di Natale spendendo tra i 20 e i 60 euro
– 20 idee per regali di Natale di prezzi vari
– 21 libri consigliati dalla redazione del Post per Natale
– 15 idee per regali di Natale sotto i 120 euro
– 15 idee per regali di Natale da fare a bambine o bambini
15 idee per regali di Natale per la generazione Z

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.