(LaPresse/Ufficio Stampa)
  • Sport
  • venerdì 13 Agosto 2021

Come sono le nuove maglie della Serie A

Quelle dell'Inter mettono alla prova i tradizionalisti (al contrario di quelle della Juventus), il Torino ha fatto una nuova dedica al River Plate e il Napoli è in ritardo

(LaPresse/Ufficio Stampa)

La nuova stagione di Serie A comincia fra poco e intanto le venti squadre del campionato hanno presentato quasi tutte le nuove divise che useranno nel corso del campionato, con diverse novità. Quella che salta più all’occhio riguarda l’Inter, che dopo ventisei anni non avrà Pirelli come sponsor di maglia. Per questa stagione lo sponsor principale sarà l’azienda di tecnologie finanziarie Chiliz, presente sulle maglie con il nome di Socios.com, piattaforma online di valute digitali di sua proprietà. Pirelli rimarrà tra gli sponsor dell’Inter, ma non tra i principali.

Tra le divise viste finora mancano quelle del Napoli, che dovrebbe presentarle appena in tempo per la prima giornata di campionato. Il ritardo si deve al passaggio — più complicato di quanto previsto — da Kappa a EA7 Emporio Armani, il nuovo fornitore. La squadra ha giocato le amichevoli estive con le maglia dalla scorsa stagione e ha usato l’abbigliamento tecnico fornito da una terza azienda, in una situazione poco usuale per una delle società sportive più conosciute al mondo.

Dopo gli esperimenti con le divise delle passate stagioni, la Juventus ha deciso di tornare alle tradizionali strisce compatte bianconere. Come sponsor di maglia avrà ancora Jeep, ma con il marchio di auto ibride Jeep 4xe. L’altra novità principale riguarda la Roma, le cui divise non verranno più prodotte da Nike ma da un’altra azienda di abbigliamento sportivo americana, New Balance. Oltre a un nuovo fornitore tecnico, la Roma si è presentata anche con un nuovo sponsor: DigitalBits, piattaforma di valute digitali che ha sostituito Qatar Airways.

Tra le altre curiosità, la Fiorentina si è ispirata alle sue vecchie divise degli anni Ottanta, mentre il Torino ha dedicato la sua seconda maglia al River Plate. Il legame tra i due club esiste da oltre mezzo secolo. Dopo il disastro aereo di Superga del 1949, la squadra argentina di Buenos Aires fu la prima a rendersi disponibile per giocare una partita di beneficenza contro una squadra composta dai grandi calciatori delle altre squadre italiane, riuniti con la maglia del Torino. Da allora le due squadre si “scambiano” spesso le maglie: il Torino usa la banda verticale su sfondo bianco simbolo del River Plate, il River Plate usa il granata, colore tradizionale del Torino.

Infine, in questa stagione il Venezia tornerà a giocare in Serie A dopo circa vent’anni dall’ultima volta. Da quando il club è stato risollevato dagli investitori americani, le sue maglie prodotte da Nike erano diventate un piccolo culto tra collezionisti e appassionati. Ma proprio nell’anno del ritorno in Serie A, il Venezia ha cambiato sponsor tecnico. Le nuove maglie sono state prodotte da Kappa e disegnate dallo studio creativo Fly Nowhere di New York. Sono abbastanza diverse dalle precedenti, e per questo ci sono state parecchie discussioni tra i tifosi.

– Leggi anche: Le criptovalute nel calcio