Vanessa Ferrari (AP Photo/Jeff Roberson)
  • Sport
  • lunedì 2 Agosto 2021

Cos’è successo lunedì a Tokyo

Sono stati premiati Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, Vanessa Ferrari ha vinto una medaglia d'argento ed è arrivato il secondo oro nella storia di Porto Rico

Vanessa Ferrari (AP Photo/Jeff Roberson)

Durante la decima giornata di gare e finali alle Olimpiadi di Tokyo sono stati premiati con la medaglia d’oro Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, i due atleti italiani protagonisti nella memorabile giornata di domenica: Jacobs si è commosso, dopo la grande calma mostrata alla fine della sua sorprendente vittoria nella finale dei 100 metri, mentre Tamberi ha condiviso il gradino più alto con il qatariota Barshim, anch’egli medaglia d’oro nel salto in alto.

Mutaz Essa Barshim e Gianmarco Tamberi insieme sul podio (Patrick Smith/Getty Images)

Lunedì è arrivata una sola medaglia per l’Italia, dalla ginnastica artistica. Nel corpo libero Vanessa Ferrari, 30 anni, ha vinto l’argento, la sua prima medaglia olimpica di sempre, ottenute dopo quattro edizioni dei Giochi disputati e due quarti posti. Alla prova non ha partecipato Simone Biles, la campionessa in carica, come comunicato sabato dalla federazione americana. Biles però gareggerà nella finale della trave in programma martedì.

Degli altri italiani in gara oggi, Filippo Randazzo si è classificato ottavo nella finale del salto in lungo vinta dal greco Miltiadis Tentoglu. Nei 5000 metri femminili Nadia Battocletti ha concluso al settimo posto: l’oro è andato all’olandese Sifan Hassan.

Nel beach volley la coppia italiana formata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo ha battuto la Polonia 2-0 e si è qualificata ai quarti. Nel concorso a squadra dell’equitazione, l’Italia è arrivata settima mentre la Gran Bretagna è tornata a vincere dopo 49 anni.

Per quanto riguarda gli altri avvenimenti dalla giornata, la finale dei 100 metri ostacoli femminile è stata vinta dalla portoricana Jasmine Camacho-Quinn. Il suo è il secondo oro nella storia del paese caraibico. Ha battuto l’americana Kendra Harrison, primatista mondiale.

Il marocchino Soufiane El Bakkali ha vinto i 3000 siepi interrompendo la lunghissima serie di vittorie keniane, che durava dal 1988 (otto edizioni).

Nel lancio del disco femminile la croata Sandra Perkovic, campionessa olimpica in carica da due edizioni, non è riuscita ad aggiungerne una terza: è arrivata quarta. Ha vinto l’americana Valarie Allman. Nella stessa finale l’italiana Daisy Osakue si è classificata al dodicesimo e ultimo posto.

Laurel Hubbard, prima atleta transessuale a partecipare ai Giochi olimpici, è stata eliminata nel corso della gara di sollevamento pesi 87 chili. Hubbard veniva data tra le favorite per una medaglia, ma non è riuscita a completare nessun sollevamento valido. Al termine della gara ha comunque ringraziato tutti per l’opportunità. L’oro è andato alla cinese Wenwen Li, che ha stabilito un nuovo record olimpico. Emily Campbell, argento, ha vinto la prima medaglia britannica nel sollevamento pesi femminile.

(Chris Graythen/Getty Images)

La bielorussa Krystsina Tsimanouskaya avrebbe dovuto partecipare alle batterie dei 200 metri, ma domenica ha denunciato di essere stata costretta a sospendere la sua partecipazione ai Giochi e di essere stata accompagnata all’aeroporto contro la sua volontà per essere riportata in Bielorussia dopo alcune dichiarazioni pubbliche contro i suoi allenatori. Oggi Tsimanouskaya ha ottenuto un visto umanitario dalla Polonia.

Infine si sono disputate le semifinali del torneo femminile di calcio. Le campionesse del mondo in carica degli Stati Uniti sono state eliminate a sorpresa dal Canada dopo aver faticato più del previsto nel corso del torneo. Al Canada è bastato un gol su rigore a un quarto d’ora dalla fine per passare il turno. Giocheranno la finale contro la Svezia, che ha battuto 1-0 l’Australia: la partita è stata però condizionata da un gol regolare annullato per fuorigioco all’Australia nel primo tempo.

Il medagliere alla decima giornata delle Olimpiadi:

RankNazione