Marcell Jacobs (ANSA/EPA/DIEGO AZUBEL)
  • domenica 1 Agosto 2021

Marcell Jacobs è in finale nei 100 metri

È il primo italiano di sempre a riuscirci, e lo ha fatto stabilendo il nuovo record europeo in semifinale

Marcell Jacobs (ANSA/EPA/DIEGO AZUBEL)

Aggiornamento: Marcell Jacobs ha vinto la medaglia d’oro nella finale dei 100 metri piani alle Olimpiadi di Tokyo, arrivando primo con un tempo di 9,80 secondi e stabilendo un nuovo record europeo: è il primo italiano di sempre a vincere una medaglia nei 100 metri piani.

***

L’atleta italiano Marcell Jacobs si è qualificato per la finale dei 100 metri piani alle Olimpiadi di Tokyo, una delle gare più attese e prestigiose dell’atletica leggera: è il primo italiano nella storia a disputare una finale olimpica nei 100 metri. Jacobs ha ottenuto la finale arrivando terzo nella semifinale in 9,84 secondi, stabilendo il nuovo record europeo e il nuovo record italiano di questa disciplina: ha migliorato di 2 centesimi il precedente record europeo che era detenuto dal portoghese Francis Obikwelu e dal francese Jimmy Vicaut. La finale si disputerà alle 14.50 italiane.

In finale Jacobs correrà contro il cinese Bingtian Su (che ha corso la semifinale in 9,83 secondi), l’americano Ronnie Baker (9,83 secondi), il sudafricano Akani Simbine (9,90 secondi), l’americano Fred Kerley (9,96 secondi), il britannico Zharnel Hughes (9,98 secondi), il canadese Andre De Grasse (9,98 secondi) ed il nigeriano Enoch Adegoke (10,00 secondi). Sabato, nelle batterie di qualificazione, aveva già corso una gara eccezionale in 9,94 secondi, stabilendo quello che fino alla semifinale di oggi era il nuovo record italiano.

– Leggi anche: Chi è Marcell Jacobs

Jacobs ha 26 anni ed è nato a El Paso, negli Stati Uniti, da padre statunitense e madre italiana, ma vive in Italia fin da quando aveva un mese. Ha iniziato a praticare atletica leggera a 10 anni, gareggiando sia nella velocità che nel salto in lungo. Nel 2015 aveva stabilito il record italiano nel salto in lungo indoor e avrebbe voluto partecipare in questa disciplina alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, ma aveva dovuto rinunciare a causa di un infortunio.

– Leggi anche: Irma Testa ha vinto la prima medaglia nella storia della boxe femminile italiana