Osservatorio Cortina 2021, La valle tra le cime e le stelle, di Gianpaolo Arena e Marina Caneve

La valle tra le cime e le stelle

Indagine fotografica su Cortina e sul legame tra sport e territorio, turismo e identità

Osservatorio Cortina 2021, La valle tra le cime e le stelle, di Gianpaolo Arena e Marina Caneve

Per tre anni Marina Caneve e Gianpaolo Arena hanno studiato Cortina, le sue montagne e la sua storia in vista dei Campionati del mondo di sci alpino di Cortina 2021, che si sono svolti dall’8 al 21 febbraio: attraverso il progetto “Osservatorio Cortina“, Caneve e Arena hanno utilizzato la fotografia per documentare i momenti chiave della costruzione dell’evento sportivo, guardare alla storia della zona e indagare il legame tra sport e territorio.

Il loro lavoro si è concluso con la recente pubblicazione del libro La valle tra la cima e le stelle, che vuole raccontare la complessità della montagna attraverso l’approfondimento di temi come le infrastrutture, gli impianti, l’uso estivo ed invernale della montagna, la cultura dello sport e appunto l’evento dei Mondiali e i modi in cui tutti questi aspetti definiscono la conoscenza e l’esperienza di un luogo.

Il libro si apre con una conversazione tra gli autori e la photoeditor Giulia Ticozzi. Tra le altre cose, Arena ha spiegato come il legame tra il territorio e i grandi eventi sportivi del passato siano radicati nell’identità di Cortina: «A Cortina ogni luogo e famiglia, o quasi, può raccontare la storia di un evento legato alle Olimpiadi o alle coppe del mondo, allo stesso modo in cui a Cervinia in ogni casa si può sentire il racconto di un alpinista».

Marina Caneve ha raccontato invece la difficoltà di vedere con i propri occhi un luogo raffigurato così tante volte, così come si potrebbe dire per le Dolomiti o per Venezia. Nel libro, foto di archivio si alternano a immagini che mostrano il turismo, i rifugi e le strade conosciute ad abitanti del posto ed ex campioni sportivi.

Gianpaolo Arena si occupa di progetti di ricerca su tematiche ambientali, documentarie e sociali, con un interesse ai temi della sostenibilità del paesaggio urbano. Dal 2010 è curatore del magazine di fotografia contemporanea Landscape Stories e organizza workshop e progetti editoriali ed espositivi. Marina Caneve è nata a Belluno nel 1988 ed è una fotografa e ricercatrice: sul Post si può trovare il suo progetto Are They Rocks or Clouds, sulle Dolomiti bellunesi. Entrambi sono cofondatori di CALAMITA/Á, un gruppo di ricerca sui temi del Vajont, delle catastrofi ambientali e della politica geografica. Qui e qui i loro profili Instagram.