(EPA/JAVIER ETXEZARRETA/ansa)
  • Mondo
  • martedì 27 agosto 2019

Le foto delle alluvioni in Spagna

A Madrid e nelle regioni vicine le strade sono diventate fiumi di fango e gli abitanti hanno spalato la grandine: il brutto tempo è diretto verso l'Italia

(EPA/JAVIER ETXEZARRETA/ansa)

Da lunedì pomeriggio a Madrid e nelle regioni circostanti ci sono stati temporali e piogge molto forti che hanno causato danni e allagato le strade: alcune si sono trasformate in torrenti di fango che hanno travolto auto, cassonetti della spazzatura e tutto quello che incontravano. Una delle zone più danneggiate è Arganda del Rey, a circa 30 chilometri a sud-est di Madrid, dove sono caduti 46,5 millimetri di pioggia insieme alla grandine, che gli abitanti hanno spalato come fosse neve. Secondo il servizio meteorologico spagnolo Aemet, lunedì nel cielo di Madrid ci sono stati più di 9.300 fulmini; alcune strade e stazioni della metro sono ancora chiuse mentre l’aeroporto di Barajas è di nuovo in funzione dopo che ieri erano stati sospesi alcuni voli.

Sempre ieri, il numero per le emergenze ha risposto a più di 1.134 chiamate a Madrid dovute ai danni della pioggia e i vigili del fuoco sono intervenuti in più di 200 incidenti. Ora, secondo Aemet, il maltempo si sta spostando a est, verso Alicante, Murcia, Valencia e le isole Baleari; proseguirà fino a mercoledì, quando si sposterà nell’Italia settentrionale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.