Clive Rose/Getty Images
  • Sport
  • mercoledì 24 Luglio 2019

I due ori italiani ai Mondiali di nuoto

Vinti uno dopo l'altro da Gregorio Paltrinieri e da Federica Pellegrini, alla sua ottava medaglia mondiale consecutiva nei 200 metri stile libero

Clive Rose/Getty Images

Oggi l’Italia ha vinto due medaglie d’oro ai Mondiali di nuoto che si stanno disputando a Gwangju, in Corea del Sud: una nella gara maschile degli 800 metri a stile libero con Gregorio Paltrinieri e un’altra, pochi minuti dopo, nella gara femminile dei 200 metri stile libero con Federica Pellegrini, la nuotatrice italiana più forte di sempre. I Mondiali di nuoto sono iniziati il 12 luglio e finiranno il 28: al momento l’Italia è quinta nel medagliere con 11 medaglie totali, di cui 3 d’oro (la prima è stata vinta martedì da Simona Quadarella).

Paltrinieri ha vinto la sua medaglia arrivando davanti al norvegese Henrik Christiansen e al francese David Aubry, ottenendo anche il record europeo di specialità (7′ 39”27). Paltrinieri ha 24 anni e in carriera aveva già vinto un oro olimpico e tre ori mondiali.

Pellegrini ha vinto la medaglia d’oro nei 200 metri stile libero, la specialità in cui ha ottenuto i suoi migliori risultati, arrivando davanti all’australiana Ariarne Titmus e alla svedese Sarah Sjostrom. È la sua sesta medaglia d’oro mondiale, la quarta nei 200 metri stile libero. Pellegrini ha trent’anni – ne compirà 31 il 5 agosto – e da otto Mondiali arriva sul podio nella gara dei 200 metri stile libero. Nel nuoto i mondiali si disputano ogni due anni ed è quindi dal 2005 che Pellegrini arriva sul podio: 16 anni sono un periodo lungo per qualsiasi sport ma lo sono in particolar modo nel nuoto, in cui capita spesso di vedere atleti eccellere solo per pochi anni, prima che ne arrivino di più giovani e forti.