Il cacciatorpediniere russo Vinogradov, a sinistra, e l'incrociatore americano Chancellorsville, a destra, nel mar Cinese Orientale, il 7 giugno 2019 (Foto del sottufficiale di prima classe Christopher J Krucke attraverso AP)
  • Mondo
  • sabato 8 Giugno 2019

Stati Uniti e Russia hanno quasi fatto un incidente tra due navi militari

Nel mar Cinese Orientale, a nord-est delle Filippine, si sono ritrovate a meno di 30 metri di distanza: pochissimi

Il cacciatorpediniere russo Vinogradov, a sinistra, e l'incrociatore americano Chancellorsville, a destra, nel mar Cinese Orientale, il 7 giugno 2019 (Foto del sottufficiale di prima classe Christopher J Krucke attraverso AP)

Gli Stati Uniti e la Russia si sono accusati a vicenda di aver quasi causato un incidente tra due navi militari nel mar Cinese Orientale, a nord-est delle Filippine. È successo venerdì, quando l’incrociatore USS Chancellorsville e il cacciatorpediniere Ammiraglio Vinogradov si sono trovati a meno di 50 metri di distanza e quindi a rischio di scontrarsi (sono distanze molto ravvicinate, per dei bestioni come le navi da guerra). Clay Doss, portavoce della Settima Flotta degli Stati Uniti, ha detto che nessuno si è fatto male e che non ci sono stati danni al Chancellorsville. Era dallo scorso settembre che nei mari intorno alla Cina, presidiati da diverse forze militari, non c’erano incidenti o rischi di incidenti tra navi militari: in quel caso erano state coinvolte una nave cinese e un cacciatorpediniere americano, nel mar Cinese Meridionale.

Secondo la ricostruzione degli eventi di ieri fatta dalla Settima Flotta americana, il cacciatorpediniere russo avrebbe messo in pericolo il Chancellorsville e il suo equipaggio, costringendolo a portare i motori alla massima potenza per evitare una collisione. Un elicottero stava per atterrare sul Chancellorsville quando l’Ammiraglio Vinogradov, che viaggiava dietro la nave americana, avrebbe accelerato arrivandole a soli 15-30 metri di distanza. Per la Settima Flotta, la nave russa avrebbe violato il Regolamento internazionale per prevenire gli abbordi in mare (COLREG) con un comportamento poco sicuro e non professionale.

La marina russa invece ha accusato il Chancellorsville di aver condotto una manovra pericolosa mettendosi sulla strada del suo cacciatorpediniere. In un comunicato ha detto che l’incrociatore americano avrebbe «improvvisamente cambiato direzione» costringendo l’equipaggio dell’Ammiraglio Vinogradov a fare una manovra di emergenza.

Negli ultimi anni, in cui le tensioni tra Stati Uniti e Russia sono state più volte accentuate da diverse crisi internazionali, gli Stati Uniti si sono spesso lamentati di operazioni dell’aviazione militare russa avvenute vicino ad aerei americani e i due paesi si sono accusati a vicenda di comportamenti poco sicuri da parte dei rispettivi aerei e navi da guerra.