• Italia
  • domenica 2 Giugno 2019

L’incidente della grande nave da crociera Opera a Venezia

Si è scontrata domenica mattina contro un battello turistico e un molo nel canale della Giudecca: ci sono notizie di 5 feriti non gravi

Domenica mattina la nave da crociera “Opera” della società MSC si è scontrata con un battello turistico e la banchina nel canale della Giudecca, a Venezia. La nave era trainata da due rimorchiatori, che però ne hanno perso il controllo. La nave ha prima urtato contro il battello con 130 persone a bordo e poi ha colpito la banchina del molo di San Basilio.

Secondo quanto riferito da Davide Calderan, presidente della “Rimorchiatori Uniti Panfido”, la società che gestisce i due rimorchiatori, la nave di Msc aveva un’avaria al motore, e i due rimorchiatori stavano cercando di frenarla, ma il cavo di traino di uno dei due si sarebbe rotto nell’impatto con il battello: «Il motore era bloccato, ma in spinta, perchè la velocità aumentava, come confermano i tracciati Ais. […] I due rimorchiatori che la guidavano, l’Ivone C e l’Angelina C hanno cercato di frenarla, ma la nave continuava ad accelerare, fino a quando, alla Marittima vecchia, il cavo di traino dell’Angelina è stato tranciato dall’impatto con la plancia del battello turistico fermo al molo, e la nave ha proseguito verso la banchina».

L’incidente è stato ripreso da alcuni turisti, che hanno poi condiviso le loro fotografie e video sui social network.

Stando alle prime notizie raccolte dai media locali, e in attesa di conferme, almeno 5 persone sono rimaste ferite in modo lieve nell’incidente. Per segnalare l’emergenza, la grande nave di MSC ha suonato per circa dieci minuti la sirena, allertando le altre barche nella zona.

Il molo di San Basilio è un terminal distaccato del porto di Venezia, all’imbocco del canale della Giudecca e davanti a una sede dell’Università Ca’ Foscari.

MSC ha diffuso poi un breve comunicato:

Questa mattina, intorno alle 8.30, MSC Opera in manovra di avvicinamento al terminal per l’ormeggio ha avuto un problema tecnico. La nave era accompagnata da due rimorchiatori e ha urtato la banchina all’altezza di San Basilio. Contestualmente si è verificata una collisione con il battello fluviale. Sono in corso tutti gli accertamenti per capire l’esatta dinamica dei fatti, la compagnia sta assicurando la massima collaborazione ed è in contatto costante con le autorità locali.

Da tempo si discute sull’opportunità che le navi da crociera di grandi dimensioni attraversino il canale della Giudecca a Venezia. Secondo i più critici, la loro presenza rende meno sicura la navigazione, e può essere causa di danni alle strutture e agli edifici del canale. La presenza delle grandi navi è comunque regolamentata e sorvegliata, e costituisce un’importante opportunità turistica per Venezia.