Netflix Italia: le novità di giugno

Un documentario su Bob Dylan diretto da Martin Scorsese e tre nuovi episodi di Black Mirror, tra le tante altre cose

Ormai forse ve ne siete accorti: ogni giorno su Netflix arrivano nuovi film, serie e programmi tv, e ogni mese Netflix comunica la maggior parte dei nuovi arrivi delle quattro settimane seguenti. Motivo per cui ogni mese potete trovare qui l’elenco dei nuovi arrivi, con i video e un po’ di informazioni per capire se può fare al caso vostro. Intanto, per chi ieri era distratto, il 31 maggio sono arrivate due tra le serie più attese di maggio: Come vendere droga online (in fretta)When they see us.

Tra le cose più interessanti in arrivo questo mese ci sono la nuova stagione di 3%, tre nuovi episodi di Black Mirror e un documentario su Bob Dylan diretto da Martin Scorsese.

1 giugno

L’ultimo Samurai
È un film diretto da Edward Zwick (che ha anche diretto Blood Diamond – Diamanti di sangue) ed è ambientato in Giappone nell’Ottocento, durante la Ribellione di Satsuma. Il protagonista è interpretato da Tom Cruise e il film fu candidato a quattro premi Oscar.

Cast Away
È il film del 2000 diretto da Robert Zemeckis, con Tom Hanks come unico protagonista – interpreta un naufrago – e un pallone come non protagonista. Fu il secondo film di Zemeckis con Tom Hanks: non piacque quanto il primo (ma era difficile, visto che il primo era stato Forrest Gump), ma è un film di cui si parlò in genere in modo positivo, e che ancora oggi ci ricordiamo.

Austin Powers in Goldmember
È un film parodia del 2002, il terzo della serie in cui Mike Myers interpreta l’agente Austin Powers. È uno di quei film pieni di cammei, perché oltre a esserci il Dottor Male e Mini-Me compaiono, tra gli altri: Tom Cruise, John Travolta, Steven Spielberg, Danny DeVito, Kevin Spacey, Gwyneth Paltrow, Britney Spears, Quincy Jones, Nathan Lane e Ozzy Osbourne.

Suxbad – Tre menti sopra il pelo
Film adolescenziale e demenziale del 2007, con due giovani Jonah Hill e Michael Cera, che poi hanno fatto carriera ma che allora erano solo gli adolescenti Seth ed Evan, due ragazzi che vogliono perdere la verginità. Tra i fan del genere è piuttosto noto anche il personaggio di McLovin. (Per i fan del genere, oggi McLovin è lui).

5 giugno

Happy! (serie)
Seconda stagione di una serie tv ispirata a un fumetto di Grant Morrison. Parla di un ex poliziotto alcolizzato che vede un unicorno (lo vede solo lui, e noi con lui) che gli dice che Babbo Natale ha rapito una bambina e lui la deve liberare.

Black Mirror (serie)
Quinta stagione, composta da tre puntate: in una c’è anche Miley Cyrus. Ci sono già i trailer, per chi vuole iniziare a immaginarsi di quale episodio si parlerà bene e di quale si parlerà male.

7 giugno

3% (serie)
Terza stagione della serie brasiliana post-apocalittica, che immagina un futuro in cui a pochi eletti è concesso, al termine di un processo intenso e competitivo, di unirsi a una società privilegiata. La prima stagione metteva le basi, la seconda faceva vedere che certe cose non erano come sembravano e c’era dell’altro. La terza inizia a un anno dalla fine della seconda.

The Black Godfather (documentario)
Un documentario sulla vita di Clarence Avant, un produttore musicale che ha avuto un ruolo importante nella vita di molti musicisti ma, scrive Netflix, anche di persone come Muhammad Ali e Barack Obama.

Tales of the City (miniserie)
Una miniserie con Ellen Page, su una famiglia che si riunisce dopo anni e vive in un particolare quartiere di San Francisco. La serie è tratta dal libro 28 Barbary Lane, di Armistead Maupin.

7 giugno/2

Designated Survivor (serie)
La serie è basata su una bizzarra consuetudine della politica americana: durante il discorso sullo Stato dell’Unione del Presidente degli Stati Uniti, a cui assistono tutti i parlamentari, i ministri e i giudici della Corte Suprema, un membro del governo viene portato in un luogo sicuro, per guidare il paese nel caso in cui il Congresso venisse attaccato, e tutti gli altri morissero. Che è quello che succede in Designated Survivor, in cui il sopravvissuto è Kiefer Sutherland, cioè il segretario della Casa e dello Sviluppo Urbano. Questa è la terza stagione.

I Am Mother
Film fantascientifico di Netflix su un’adolescente che è il primo essere umano di una nuova generazione cresciuta da una sorta di droide-madre. La ragazza crede di essere l’unica al mondo, ma poi arriva un’altra donna, interpretata da Hilary Swank, che mette tutto in discussione.

12 e 13 giugno

Rolling Thunder Revue
Documentario. Su Bob Dylan e il suo 1975. Diretto da Martin Scorsese.

Jinn (serie)
È la prima serie tv in lingua araba di Netflix. Parla di un gruppo di ragazzi in gita a Petra e di due spiriti, uno buono e uno malvagio che, proprio in quel momento, trasformano il mondo in un «campo di battaglia soprannaturale».

14 e 15 giugno

Jessica Jones (serie)
Terza e ultima stagione di una delle serie realizzate da Netflix in collaborazione con Marvel. Solo che poi Disney, che controlla la Marvel, ha deciso di farsi il suo servizio di streaming e allora basta serie Marvel su Netflix. La serie, comunque, parla di una ragazza (interpretata da Krysten Ritter) dotata di molti superpoteri che lavora come investigatrice privata.

Murder Mystery
Un film originale Netflix in cui Adam Sandler interpreta un poliziotto di New York e Jennifer Aniston sua moglie. Mentre i due sono in vacanza in Europa una serie di eventi li porta a essere i principali sospettati per l’omicidio di un miliardario che li aveva invitati a una festa sul suo yacht.

Leila (serie)
La serie che vorrà vedere chiunque abbia mai pensato “vorrei proprio vedere una bella serie fantascientifica indiana”. Parla di una madre che, in condizioni molto difficili, cerca una figlia che non vedeva da 16 anni.

Trinkets (serie)
La storia dell’amicizia tra tre ragazze che si trovano insieme in un centro per Taccheggiatori Anonimi. Slogan promozionale di Netflix: «L’amicizia non ha prezzo. Tutto il resto si può rubare».

Via col Vento
Quello del 1939, diretto da Victor Fleming. Quello di «francamente, me ne in infischio» e «domani è un altro giorno».

21 e 22 giugno

Neon Genesis Evangelion (serie)
Famosa serie televisiva animata giapponese del 1995. È diretta da Hideaki Anno e racconta la storia di Shinji, un giovane ragazzo giapponese che abbastanza bruscamente si ritrova a dover combattere una creatura aliena che vuole distruggere la Terra.

Dark (serie)
Seconda stagione di una serie tedesca ambientata in una tetra cittadina tedesca in mezzo ai boschi, ed è una «saga familiare con risvolti soprannaturali»: inizia come un crime, ma poi devia sui viaggi nel tempo (non è uno spoiler, c’è perfino nel trailer).

La torre nera
È il film del 2017, atteso ma poi deludente, tratto dall’omonima saga di Stephen King: un po’ fantasy, un po’ di fantascienza, un po’ horror e un po’ western. La storia raccontata è quella di un pianeta mezzo distrutto, il Medio-Mondo, e di Roland, un pistolero che cerca di salvarlo raggiungendo la “torre nera”, un edificio che secondo la leggenda è il punto di incontro tra lo spazio e il tempo.

Il 28 giugno 

Dope (serie)
Terza stagione di una serie tv sul narcotraffico: chi lo fa e chi lo combatte.

7Seeds (serie)
Nuova stagione della serie, tratta da un manga giapponese, che parla di un gruppo di ragazzi che si risvegliano improvvisamente, dopo un sonno criogenico, in un mondo devastato dall’impatto di un meteorite.

Altro che caffè (serie)
«Dopo aver scoperto che la cannabis sta per essere legalizzata in Francia, lo pseudo imprenditore Joseph raduna famiglia e amici per trasformare la macelleria kosher del padre nel primo coffee shop francese che vende marijuana».

Il 30 giugno

Glee (serie)
Tutte e sei le stagioni della serie di cui ora ci siamo già un po’ dimenticati ma che tra il 2009 e il 2015 riuscì a farsi notare, grazie all’ironia, alla musica e a una storia non sempre e necessariamente buonista.

San Andreas
Il film del 2015 che racconta gli effetti catastrofici di un violentissimo terremoto in California, causato da un movimento della faglia di Sant’Andrea. C’è Dwayne Johnson, ma anche Kylie Minogue.

Predestination
Parla di un agente temporale del governo che viaggia nel tempo per dare la caccia a un terrorista. Rotten Tomatoes ha scritto che «è un film con un’intelligenza sopra la media».

Messi – Storia di un campione
Documentario del 2014. Contro: gli manca un rilevante pezzo di carriera nel frattempo avuta dal suo protagonista. Pro: si può vedere se e cosa è cambiato in cinque anni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.