• Sport
  • martedì 16 aprile 2019

Barcellona-Manchester United, per la semifinale di Champions League

Si parte dalla vittoria del Barcellona all'andata, che per il Manchester sarà difficile da ribaltare stasera al Camp Nou

Lionel Messi tra giocatori del Manchester United nella partita di andata (Stu Forster/Getty Images)

In contemporanea con Juventus-Ajax, questa sera alle 21 si gioca Barcellona-Manchester United, l’altra partita di ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League in programma oggi. All’andata, disputata una settimana fa in Inghilterra, il Barcellona era riuscito a vincere 1-0 in trasferta. La vittoria dà al Barcellona un buon vantaggio per il ritorno, anche se non così ampio da garantire la certezza della qualificazione: possono passare il turno con qualsiasi pareggio, mentre al Manchester serve una vittoria con almeno due gol segnati. La vincente di stasera si qualificherà alle semifinali, dove incontrerà la vincente del quarto di finale tra Liverpool e Porto, la cui partita di ritorno è in programma domani (all’andata ha vinto il Liverpool 2-0).

Una settimana fa all’Old Trafford il Barcellona aveva controllato abbastanza agevolmente la partita, conclusa con un netto 60 per cento di possesso palla e zero tiri in porta da parte dello United, che al Camp Nou difficilmente riuscirà a fornire una prestazione diversa per ribaltare il risultato. L’impressione è che la qualificazione sia in mano al Barcellona, e che solo una sua prestazione deludente possa dare qualche possibilità allo United. La forza della squadra allenata da Ole Gunnar Solskjaer — che da giocatore, al Camp Nou, segnò il gol che fece vincere allo United un’incredibile finale di Champions League — non sta tanto nella qualità del gioco, ma nell’unità ritrovata dei suoi giocatori, alcuni dei quali di grande qualità, e nello studio degli avversari, come dimostrato nella rimonta agli ottavi contro il Paris Saint-Germain, fermato in attacco e colpito nelle poche occasioni avute.

Il Barcellona però è tra le grandi favorite di questa edizione della Champions League. Ha già quasi vinto il campionato spagnolo ed è una squadra molto più solida e dallo stile di gioco più collaudato rispetto al PSG. Per batterla partendo da una posizione di svantaggio è indispensabile che il reparto difensivo sia impeccabile, cosa che al Manchester United non capita quasi mai nelle partite più impegnative. A differenza del Barcellona, che si presenta alla partita di stasera con la rosa quasi al completo, Solskjaer dovrà inoltre gestire le assenze di Luke Shaw, squalificato, e degli infortunati Eric Bailly e Antonio Valencia.

Le probabili formazioni di Barcellona-United

Barcellona (4-3-3) ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Busquets, Rakitic, Arthur; Messi, Suarez, Dembelé
Manchester United (4-3-3) De Gea; Dalot, Lindelof, Smalling, Young; Fred, Pogba, McTominay; Lingard, Rashford; Lukaku

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.