Il guasto di Facebook, Instagram e WhatsApp

Per tre ore sono stati irraggiungibili e inutilizzabili in mezzo mondo

Facebook, Instagram e WhatsApp sono stati inutilizzabili per tre ore, più o meno dalle 12.30 di domenica: erano down sia attraverso i browser che le app per smartphone. Moltissimi utenti avevano segnalato il guasto pubblicando su Twitter messaggi con gli hashtag #facebookdown, #instagramdown e #whatsappdown. Sia Instagram che WhatsApp sono servizi controllati da Facebook, che durante le tre ore aveva fatto sapere soltanto di essere a conoscenza del malfunzionamento e di stare lavorando per risolverlo. Il guasto ha coinvolto anche Messenger, il servizio di messaggistica di Facebook.

Lo scorso 13 marzo c’era stato un problema simile e per diverse ore Facebook, Instagram e Whatsapp non avevano funzionato per molti utenti: in quel caso Facebook aveva spiegato il malfunzionamento parlando della conseguenza di una «modifica nella configurazione dei server».

Leggi anche:
10 cose rimaste in sospeso in “Game of Thrones”
– I prossimi film da vedere al cinema
Le vite infernali dei moderatori di Facebook

Il mercato degli account di Instagram

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.